I Medici. Lorenzo il Magnifico – Michele Gazo

Titolo: I Medici. Lorenzo il Magnifico
Autore: Michele Gazo
Data di pubbl.: 2018
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 508
Prezzo: 20,00 €

I Medici sono una delle famiglie più influenti della Firenze rinascimentale, città prestigiosa, nella quale fioriscono i commerci, l’arte e la cultura. Dopo la morte di Cosimo, il carismatico patriarca, il potere passa al figlio Piero che non si dimostra all’altezza del ruolo e che rischia di trascinare la famiglia verso la rovina. Sarà Lorenzo, il giovane nipote di Cosimo, a raccogliere l’eredità spirituale del nonno: alla morte del padre, poco più che ventenne, sarà costretto ad assumersi grandi responsabilità e a maturare l’abilità, la diplomazia e la straordinaria intelligenza che ha già dimostrato di possedere. Le logiche del potere sono spietate e gli oppositori dei Medici non si fanno scrupolo nelle macchinazioni, nei sotterfugi e perfino nell’uso della violenza: Lorenzo è il primo tra i personaggi politici della sua epoca a scegliere invece la via diplomatica e a cercare l’armonia nella politica. Il suo desiderio è quello di un mondo nel quale il genio dell’uomo possa esprimersi in tutta la sua potenza, e che in questo mondo Firenze brilli della luce dell’arte e della cultura: “il sogno di mio nonno, il mio stesso sogno, è quello di guidare una Firenze di splendore” (p. 82).

Per realizzare il suo sogno, il giovane si circonda di alcune delle menti più illuminate della sua epoca, artisti, scrittori e poeti destinati a rimanere nella storia come Sandro Botticelli o Angelo Poliziano. Fine letterato ed erudita esso stesso, Lorenzo è un lettore insaziabile, ha una grande sensibilità artistica, è un amante della filosofia e un seguace dell’alchimia. “Ora non ti resta che portare l’armonia tra Firenze e il resto del mondo, e ti sarai liberato per sempre dei problemi. Nigredo, albedo e infine rubedo… La tua opera sarà completa e potrai allora dedicarti al tuo sogno, alla glorificazione della bellezza e dell’uomo” (p.198). Lorenzo crede nella ricerca dell’equilibrio, nell’unione degli opposti e persegue la sua opera anche in amore: il suo cuore batte per due donne straordinarie e completamente agli antipodi, capaci di regalargli la passione e la tenerezza, la sensualità e la fiducia.
L’ascesa e l’affermazione di Lorenzo e della sua famiglia come una delle casate più influenti della Repubblica non saranno semplici e, nonostante le intenzioni pacifiche di Lorenzo, una rete di invidie, rancori e intrighi si infittisce giorno dopo giorno intorno a lui. Insieme al fratello Giuliano e ai loro alleati si ritroverà ad affrontare rivali senza scrupoli, tradimenti, battaglie e una delle più terribili e celebri congiure della storia. A Lorenzo tocca il difficile compito di mostrarsi all’altezza di una situazione molto critica, prendendo decisioni difficili e scontrandosi con i suoi stessi principi pur di salvare per salvare la famiglia e l’amata Firenze, guadagnandosi così per sempre un posto nella Storia e il titolo con il quale tutti lo conosciamo, il Magnifico.

“Tutto, in Santa Croce, era immenso, e rifletteva la grandezza di Firenze. Il luogo era splendido, ma, rifletté Lorenzo, come il resto della città presentava un’architettura vecchia, superata. Occorreva rinnovare, cambiare, iniettare nuova linfa a Firenze, farla rinascere.” (p.54)
Il romanzo I Medici – Lorenzo Il Magnifico nasce da una collaborazione di Michele Gazo, giovane autore varesino appassionato di narrativa storica e di poemi cavallereschi, con la televisione: questo è infatti il romanzo ufficiale dal quale è tratta la seconda stagione della celebre serie TV I Medici.
La vicenda racconta gli anni della sua vita che vanno dall’ascesa al potere di Lorenzo (1469) alla celebre Congiura dei Pazzi (1478). La storia ruota quindi intorno a Lorenzo, un personaggio splendido e poliedrico al quale è impossibile resistere: carismatico, intelligente, brillante, Lorenzo è infatti destinato a lasciare una profonda impronta nella storia del Rinascimento italiano. L’autore riesce a regalarci un romanzo storico ricco di fascino creando una trama avvincente e avventurosa, ricca di colpi di scena, intrighi e relazioni che ben rappresentano il clima politico dell’epoca. Ma non solo: Michele Gazo dimostra grande capacità di introspezione nel caratterizzare i personaggi, entrando dentro di loro e variando punto di vista, rendendoci partecipi dei loro sogni, delle aspettative, dei loro amori e delle loro paure. La vicenda storica è saggiamente romanzata, con uno stile epico ma scorrevole che ben si adatta ad un romanzo storico e che mi ha ricordato i migliori romanzi di Ken Follet. Lorenzo è un personaggio magnetico, raffinato e affascinante, che cerca per tutta la vita di esprimere al meglio il suo potenziale umano: la sua vicenda fa emergere quanto sia importante, anche nella nostra epoca e soprattutto nel mondo della politica, mantenere la dimensione umana. Consigliatissimo!

7

Acquista subito

Chiara Barra

Se dovessi partire per un’isola deserta, e potessi portare con me soltanto un libro...sarebbe un’ardua impresa! Come immaginare la vita senza il mistero di Agatha Christie, la complessità di Milan Kundera, la passione di Irène Nemirovsky, l’amarezza di Gianrico Carofiglio, il calore di Gabriel Garcia Marquez, la leggerezza di Sophie Kinsella (eh sì, leggo proprio di tutto, io!). Ho iniziato con “Mi racconti una storia?” e così ho conosciuto le fiabe, sono cresciuta con i romanzi per ragazzi che mi tenevano compagnia, mi sono perdutamente innamorata dei classici...che ho tradito per i contemporanei (ma il primo amore non si scorda mai)!

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?