Il signor Cardinaud – Georges Simenon

Titolo: Il signor Cardinaud
Autore: Georges Simenon
Data di pubbl.: 2020
Casa Editrice: Adelphi Editore
Genere: Narrativa
Traduttore: Sergio Arecco
Pagine: 136
Prezzo: €16,00

L’infaticabile e prolifico genio della letteratura che con i suoi libri ha conquistato milioni di lettori continua a riscuotere un successo enorme.

Stiamo parlando di Georges Simenon.

Grazie a Adelphi  che lo sta ripubblicando da diversi anni  lo stiamo tutti riscoprendo.

Da poco la casa editrice di Roberto Calasso ha mandato in libreria Il Signor cardinaud, un romanzo dello scrittore belga che fu pubblicato per la prima volta nel 1942.

Herbert Cardinaud e un brav’uomo, contento della sua vita e soprattutto di essere la persona che è.

Ma soprattutto felicissimo di aver sposato sua moglie Marthe.

Tornando a casa dalla messa domenicale Hurbert scopre che la sua adorata moglie è scappata.Se n’è andata di casa fuggendo con un giovane pedigiorno. In pase tutti sono al corrente del fatto ma il signor Cardinaud non si rassegna ed è disposto a fare di tutto per riprendersi sua moglie.

Simenon  ci coinvolge con il suo stile avvincente e una scrittura incalzante nelle vicissitudini del suo personaggio. Hurbert è un uomo che non si arrende  ed è disposto a rischiare tutto quello che ha costruito per tornare a vivere la sua esistenza tranquilla con sua moglie.

Simenon con acutezza psicologica entra  nel sentire più intimo del protagonista, scava nella sua inquietudine di uomo perfetto e orgoglioso, ne segue tutti i passi fino al finale in cui tutto sembra mettersi per il meglio.

Ma l’impresa di Hubert Cardinaud riserva diversi colpi di scena,  molteplici  e inaspettati imprevisti.

Simenon con la sua proverbiale maestria di scrittore  ce li mostra tutti e soprattutto è abile nel farci appassionare alla storia.

Il signor Cardinaud è uno di quei romanzi perfetti in cui il suo autore  non lascia nulla al caso nel descrivere l’ambiente sociale di una provincia chiusa, l’orine costituito della vita del protagonista che va in frantumi quando la moglie lo lascia.

L’occhio clinico di Georges Simenon in questo romanzo magistrale vede in profondità  più del solito, guarda nelle pieghe più intime della coscienza dei personaggi  con grande perspicacia senza  mai cadere nella retorica dei virtuosismi letterari.

Ancora una volta Simenon  con le sue storie dure ci invita tutti a un’interrogazione sull’esistenza che con i suoi contrattempi e i suoi crudeli imprevisti cambia sempre le carte in tavola del destino.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?