Un piccolo passo può cambiarti la vita – Robert Maurer

Titolo: Un piccolo passo può cambiarti la vita

Autore: Robert Maurer

Traduzione: Ornella Ciarcià

Editore: Vallardi

Genere: manuale

Numero di pagine: 143

Anno di pubblicazione: 2013

Prezzo: 10,00 Euro

A chi non è mai capitato il primo giorno dell’anno di scrivere su un’agenda i “buoni propositi”? Una serie di idee e di progetti per tutto l’anno da realizzare assolutamente: dimagrire, smettere di fumare, risparmiare, comprare una casa, trovare un lavoro, trovare un partner… Secondo una recente statistica solo il 25% dei buoni propositi viene veramente realizzato, mentre il restante 75% perpetua nelle nostre agende addirittura per il decennio successivo. Un po’ poco, non trovate? Perché accade tutto ciò?

Nel libro Un piccolo passo può cambiarti la vita lo psicologo Robert Maurer ci spiega che “la paura del cambiamento è fisiologicamente radicata nel cervello(pag. 23) e ci offre un metodo semplice ed efficace per raggiungere i nostri obiettivi: il metodo Kaizen.

Il metodo tradizionale di cambiamento è quello radicale, basato sulla strategia dell’innovazione, in cui una persona si impone in maniera estremizzata di cambiare. “Il problema delle innovazioni: il più delle volte hanno successo nel breve termine ma non impediscono di far ricadere nelle vecchie abitudini, una volta esaurito l’entusiasmo iniziale(pag.12). Il metodo Kaizen, da Kai (cambiamento) e zen (migliore),ovvero “il cambiamento per il meglio”, opta per una strategia incrementale, basata su piccoli passi e balzi giganteschi. E’ composto da diversi fasi: 

  1. Porsi domande semplici per dissipare le paure e alimentare la creatività
  2. Pensare in piccolo per acquisire nuove capacità e abitudini senza muovere un muscolo
  3. Intraprendere azioni poco eclatanti, ma i cui risultati siano garantiti
  4. Risolvere i microproblemi anche quando si deve affrontare una crisi gravissima
  5. Concedere piccole ricompense a sé stessi o ad altri per i risultati ottenuti
  6. Riconoscere i dettagli apparentemente banali, ma cruciali, che tutti gli altri trascurano. (pag.20-21)

Alla base del metodo Kaizen c’è la costanza. L’azione di cambiamento intrapresa deve essere talmente minima da poter essere eseguita tutti i giorni per 30 secondi al giorno, in modo tale da abituare il cervello a compierla con abitudine.

Il libro proposto da Robert Maurer può essere definito come una valigetta portautensili. Non importa se si vuole approcciare il metodo in maniera filosofica o pratica, la cosa importante è crederci. Ovviamente vengono proposti molti casi di successo, spaziando dal business di grosse aziende con grandi potenziali di crescita, al mondo delle casalinghe single con figli che vogliono dimagrire, senza togliere del tempo all’attività di mamme. Questo però non deve sviare dal messaggio diretto a chi legge: c’è sempre tempo per cambiare!

Mi auguro di poter ricevere feedback, positivi e/o negativi, da parte dei lettori sul metodo proposto. 

      

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?