Le danze del tempo – Martino Ciano

Titolo: Le danze del tempo
Autore: Ciano Martino
Casa Editrice: Arduino Sacco
Genere: Romanzo
Pagine: 143
Prezzo: 14.90

Lo so che un libro non si giudica dalla copertina, questa volta, però, ho quasi commesso l’errore!

“Le danze del tempo”, a prima vista, può sembrare uno dei tanti libri che tratta i temi della shoa, dell’olocausto, del nazismo e degli orrori della Seconda Guerra Mondiale. Non che sia un tema poco interessante, a mio parere non si dovrebbe mai smettere di ricercare titoli a riguardo!

A volte, però, si rischia di scadere nello scontato, questa volta non è così.

Karl, il protagonista del romanzo, è un ex ufficiale tedesco che ricorda con inquieta nostalgia i tempi d’oro in cui poteva giocare liberamente con le vite degli altri. In realtà non ha mai perso questo vizio, sua moglie, sua suocera e la sua segretaria lo sanno bene.

Il lemma “rimorso” non rientra nel vocabolario di Karl, i ricordi sono dolci ed eccitanti… Finchè non riaffiorerà quello che finirà per logorarlo dall’interno scavando nella sua mente e nelle sue ossa.

Addentrandosi nella narrazione ci si accorge che qualcosa di particolare risveglia la curiosità di sapere dove si andrà a finire.

L’uso di tempi verbali differenti (il salto dal passato al presente a volte è così repentino che risulta quasi naturale) e il dilatarsi delle dimensioni spazio-temporali creano un vero e proprio vortice dal quale non si può uscire.

Il romanzo è costruito in modo accurato, subdolamente si insinua un punto di vista apparentemente imparziale, in realtà, chiusa l’ultima pagina del libro, non si può fare a meno di provare repulsione per Karl.

Il concetto è ben chiaro già dal titolo: il tempo danza, gira, vortica. Tutto in qualche modo ritorna, la vita non concede sconti, tutto ha un prezzo e va pagato, prima o poi.

Karl lo capirà a sue spese, forse troppo tardi; quando ormai più niente è recuperabile, quando l’unica cosa ormai chiara è che, se il tempo torna, la vita non lo fa, mai.

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

  • http://www.martinocianoofficial.blogspot.com MartinoCiano

    Grazie… a risentirci

  • Alessio

    L’ho letto il mese scorso… mi è piaciuto davvero molto. Alcuni passaggi sono commoventi, altri portano a pensare. Si nota tra le righe l’estrema preparazione dell’autore che passa dalla storia alla filosofia alla psicologia pur rimanendo ai margini dell’attenzione del lettore, portandolo per mano come un regista di film in bianco e nero… bravo! :-)

Login

Lost your password?