Enders – Lissa Price

Autore: Lissa Price
Titolo: Enders
Editore: Sperling&Kupfer
Traduttore: Gloria Pastorino
Genere: Fantasy
Pagine: 268
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo: 16.90

“Continua a camminare. Non devi fare niente. Basta che non opponi resistenza.”. era una sensazione strana. Non stavo cercando di camminare e neanche di resistere. Mi stavo muovendo. Non sapevo dove stavo andando. E non parlo solo della destinazione finale, ma anche del fatto che non sapevo se stavo per aprire una porta, girare un angolo o arrivare alla fine del corridoio. Mettevo semplicemente un piede dietro l’altro (Callie  -pag. 177).

La vita di uno Starters può essere molto dura. Callie Woodland lo sa molto bene. Orfana a causa di una guerra che ha strappato lei e il fratello agli affetti della famiglia, la giovane ha rischiato la vita nel tentativo di scongiurare una terribile ingiustizia perpetrata da un individuo crudele e senza scrupoli conosciuto con il nome di “Vecchio”. La vita sembra aver riiniziato a scorrere tranquilla quando un giorno Callie assiste ad una brutale esecuzione. Il Vecchio non era stato distrutto assieme alla sua infernale organizzazione ed ora mira ad ottenere qualcosa di importante che solo Callie potrà consegnare. Per ottenerla l’uomo non esiterà a giocare tutte le sue risorse. Callie è nuovamente in pericolo e con lei tutti i giovani “Starters” che hanno avuto a che fare con la Banca dei corpi. La giovane, per poter sopravvivere, questa volta dovrà affrontare un’ allucinante corsa contro il tempo dove gli avversari sono numerosi e le possibilità di vittoria scarse. Aiutata dal fido Michael e da un inaspettato alleato, Callie dovrà sventare l’ultimo complotto del Vecchio per evitare che molti innocenti perdano la vita.

Secondo e ultimo capitolo della saga fantasy diastopica inaugurata dalla giovane scrittrice Lissa Price, Enders, attesissimo per come si era concluso il primo volume, si presenta inferiore alle aspettative. I personaggi perdono dello spessore e della creatività che li aveva esaltati nel precedente libro e la trama, per quanto ricca di spunti interessanti, si rivela in parte scontata e in alcuni punti banale. A risollevare un poco le aspettative del lettore è il colpo di scena verso la fine del romanzo che, accompagnato da un ritmo narrativo comunque incalzante, lo rende abbastanza brioso. Disponibile anche in versione ebook.

0
Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?