Liberbook libri d’artista

In un momento in cui si parla solo di digitale ed editoria sul web, stupisce non poco il sentir nominare i ‘libri d’artista’. Eppure, mai come di questi tempi è giusto vedere il libro non solo come un insieme di parole, di personaggi e situazioni variamente intrecciate, di cui bisogna decidere solo che forma avranno (cartonata, in brossura o digitale?). Un libro è molto di più: è carta, inchiostro, arte, passione…

Fedele a questa visione, il Rotary Club Parma Est, in collaborazione con l’Atelier Alma Charta di André Beuchat – unica stamperia d’arte recensita dall’Istituto dei Beni culturali – e con il sostegno di Soprintendenza per i  Beni Storici Artistici Etnoantropologici di Parma e Piacenza, Biblioteca Palatina e Fondazione Museo Bodoniano, ha deciso di dare vita ad un progetto il cui intento non è solo quello di valorizzare una tradizione e un’arte ancora vitale, ma di creare a Parma un appuntamento a cadenza biennale a livello internazionale, con una mostra dedicata al libro d’artista. Sabato 20 e 21 aprile, la città ospiterà opere di numerosi autori provenienti da tutta Europa, opere d’arte di carta e inchiostro create per puro piacere e lontane da qualsiasi speculazione economica. A fare da cornice all’evento saranno i Voltoni del Guazzatoio del Palazzo della Pilotta.

Nasce così Liberbook (da ‘liber’, libro in latino, ma anche e soprattutto libero, e ‘book’, libro in inglese), un’opportunità unica di riscoprire i libri nella loro forma più fisica e significativa, quella della scrittura manuale. Libri per arte, libri per passione.

0

Ti potrebbero interessare...

  • lettrice 2

    Bellissima iniziativa, complimenti!!! Anche perchè, essendo io e, penso molti altri, ancora legata alla lettura intesa “classicamente”, provo un vero coinvolgimento gustarmi un libro, tenendolo tra le mani,sfiorare le sue pagine e, ammirarne la sua fattura, per poi immergermi interamente in tutta la sua storia!

Login

Lost your password?