La risposta dei piccoli editori alla “Km-zero”

Negli ultimi giorni è scoppiata una polemica riguardo l’apertura di una nuova libreria a Milano dedicata interamente agli editori indipendenti. Noi de “Gli Amanti dei Libri” ve ne abbiamo dato notizia non più di un’ora fa’. Abbiamo contattato Andrea Malabaila, editore di “Las Vegas”, il quale ci dice: “L’idea di per sé è molto bella e molto condivisibile. Quello che non ci è piaciuto è il fatto che la libreria chiede agli editori di pagare una sorta di affitto per lo spazio occupato (oltre a uno sconto sui libri decisamente alto). Su Twitter abbiamo scritto: “Vogliono affossarci, in pratica.”
Finzioni ha ripreso la notizia e ha scritto un post qui:www.finzionimagazine.it/news/approfondimento-news/lo-strano-caso-della-libreria-km-zero/
Ieri sono stato contattato dal responsabile della libreria e gli ho ribadito che, così come noi ci accolliamo il rischio d’impresa per i libri che pubblichiamo, loro dovrebbero fare altrettanto con la loro libreria. Lui ha parlato di “condivisione del rischio” ma questo giustificherebbe anche l’editoria a pagamento. Non solo. Giustificherebbe anche gli altri librai a fare altrettanto e a chiedere un contributo per entrare nelle loro librerie. Il che, secondo me, farebbe crollare definitivamente il mercato dei piccoli editori come noi.”

Fonte: Las Vegas editore

0

Ti potrebbero interessare...

  • sofia

    Finalmente qualcuno che dice le cose come stanno :)

Login

Lost your password?