Isole – Teresa Gammauta

Titolo: Isole
Autore: Teresa Gammauta
Casa Editrice: Milena edizioni
Genere: narrativa contemporanea
Pagine: 144
Prezzo: 5,90 €

Evadere per rinascere. Possiamo riassumere così questo intenso libro della scrittrice palermitana Teresa Gammauta. Un romanzo breve ma profondo che si dipana in pagine che catturano parola dopo parola. Non si può tacciare come una semplice storia d’amore, non saremmo grati all’autrice, che invece ci trasmette il malessere di una donna sottomessa prima di tutto a se stessa.

Proprio la sottomissione è il tema principale di questo romanzo. Una condizione che spesso e volentieri ci si impone. Ciò che porta Paola, protagonista del libro, a fuggire da casa sua per rifugiarsi su un’isola non è né un marito violento, né un trauma, ma la sua noiosa vita schematica e il bisogno di riappropriarsi di se stessa. Nel contraddittorio mondo contemporaneo che ci educa al divenire ma ci impone la staticità, Paola è una donna in rivolta.

La fuga è un atto liberatorio, l’isola è il luogo in cui la solitudine insegna a conoscersi e a sentirsi. La naturalezza con cui l’autrice ci racconta questa vicenda che richiama molto La Fuggitiva di Proust, ci porta via, quasi ci istiga a seguire l’esempio della protagonista. Senza volerlo, permettetemi questo azzardo, l’autrice sembra svelarci un suo desiderio che trova compimento nella scrittura. Un’evasione metafisica che contagia il lettore.

Ma al di là di tutto siamo di fronte ad un’opera che si lascia leggere e interpretare. Se la guardassimo con gli occhi della frivolezza potremmo definirla una storia d’amore degna della collana Harmony, ma saremmo crudeli verso un’autrice che ci racconta un viaggio di riconquista, in quella terra sempre più dimenticata che è l’anima.

Il tutto scritto con una disarmante leggerezza. Una prosa che si lascia pronunciare, seguire. Un libro da scoprire e da interpretare di cui tutti possono godere.

0

Acquista subito

Martino Ciano

Classe 1982, vive a Tortora, comune della provincia di Cosenza. Promesso ragioniere, lascia la partita doppia per la letteratura, la poesia, la musica e il giornalismo. Si laurea in Scienze Storiche all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è corrispondente per l’emettente televisiva Rete 3 Digiesse. Nel 2011, l’incontro con Gli amanti dei libri, per cui cura la rubrica Amabili letture. Collabora anche con le riviste letterarie Euterpe, Satisfiction e Zona di Disagio di Nicola Vacca. Ama scrivere racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su siti e riviste on-line. Tra questi, La logica del difetto è nel catalogo dalla Bla - Bookmark Literary Agency di Paolo Melissi. La sua pagina personale facebook è Dispersioni 82. AMABILI LETTURE: I libri che mi piacciono, i classici che mi hanno formato, il profumo delle parole che mi hanno riempito l’anima. Sono un lettore anarchico, che si sposta da un genere all’altro con il solo obiettivo di saziare le mie curiosità. Voglio condividere con voi le mie impressioni sulle opere che mi hanno reso un divoratore di parole. In questo spazio verrà data voce agli esordienti, agli autori dimenticati, ai poeti, ai sognatori, agli irregolari. La letteratura è arte e scrivere d’arte è il mestiere più bello del mondo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?