God Breaker – Luca Tarenzi

Autore: Luca Tarenzi
Titolo: God Breaker
Editore: Salani
Genere: Fantasy
Numero di Pagine: 476
Anno di Pubblicazione: 2013
Prezzo: 15.90

Liàthan si raddrizzò sulla sedia e quando parlò lo fece con voce più profonda di quanto Edwin gli avesse mai sentito. “Mi dispiace. Non sapevo. Non avrei mai potuto immaginare. Se solo…” Distolse gli occhi e sembrò che gli mancassero le parole: “non avrei mai permesso che accadesse una cosa del genere. Mai. Avrei sterminato i vostri nemici dal primo all’ultimo se vi avessero toccato anche solo con lo sguardo. Non avrei lasciato nemmeno cenere di loro. Se solo avessi saputo..” (pag.362).

È un capodanno come tanti per Liàthan, antichissima divinità che sopravvive alle noie dell’eternità crogiolandosi tra feste, alcool e droga. Ma mentre l’antico dio si appresta a vedere nascere un nuovo anno ecco che un giovane misterioso appare e lo coinvolge in una sfida: il dio potrà decapitare il giovane ma l’anno seguente, nello stesso giorno, il misterioso avventore tornerà per ricambiare il “favore” al dio. Stordito dalle droghe e dall’arroganza millenaria il dio acconsente di sottoporsi alla prova. Non appena la testa del giovane viene separata dal corpo ecco che Liathan capisce di essersi cacciato in un gioco pericoloso. Avrà un anno di tempo per scoprire il mistero che circonda il ragazzo e i suoi terribili poteri prima che sia troppo tardi.

God Breaker, fantasy rivelazione,  è  stato magistralmente scritto da un fantastico Luca Tarenzi. Una storia incredibile ed emozionante, ricca di colpi di scena, che trascina il lettore in una vicenda ai limite dello straordinario. I personaggi, figure complesse ed intense, appaiono quasi persone reali. Un fantasy eccellente, come pochi possono essere, un vero capolavoro edito dalla casa editrice Salani.

0
Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?