La politica è una cosa seria – Andrea Scanzi

Titolo: La politica è un’anima cosa seria
Autore: Andrea Scanzi, Scanzi Andrea
Data di pubbl.: 2019
Casa Editrice: Rizzoli
Genere: Politica
Pagine: 125
Prezzo: 16,00€

Sono passati a stento sei mesi ed è già in libreria con un titolo nuovo: Andrea Scanzi è un pozzo di saggezza leggera, che, in questo suo ultimo libro vuole essere dedicata alla “cosa pubblica” (“res publica”, dal latino).
“La politica è una cosa seria”, edito da Rizzoli, è uscito martedì 2 aprile ed è completamente distante dall’ultimo romanzo, pubblicato lo scorso Giugno e dedicato alle bellezze d’Italia, per il quale lo avevamo intervistato.
Scanzi questa volta parla di 10+1 figure di rilievo tra ieri e oggi, dove la scansione temporale la fa proprio il tipo di politica vigente negli anni: quella stimolante, istruttiva, competitiva nella naturale voglia di guidare un popolo e poter applicare le proprie idee, ieri; quella effimera, imbrogliona, fine a se stessa e dove primeggiare è una forma di divismo degli esponenti, oggi.
Con uno stile ironico e spietato, allusivo ma sempre molto lucido e una scrittura del tutto scorrevole proprio come una parlata, “portarsi a letto” Scanzi è quasi piacevole: leggere le pagine di “La politica è una cosa seria” prima di dormire fa sorridere, istruisce, rende un poco più consapevoli dei giochi mediatici e non solo. Questo libro è forse quello che, in questo momento, serve ad ogni cittadino italiano prima di addormentarsi: sorriso pronto, leggerezza, curiosità, critica analitica, storia.
Ogni capitolo racconta un personaggio, di nome in nome secondo criteri differenti, come per mezzo di aneddoti, di riflessioni personali dell’autore, di fatti cronologici. “Da Berlinguer a Salvini”, è il sottotitolo, ed a proposito di questo, è interessante come Scanzi esalti le qualità mediatiche del Vicepremier della Lega: totalmente inaspettato!
Si leggono curiosità, pareri, chiavi di interpretazione, e anche, ogni tanto, qualche piccolo gossip da dietro le quinte che mantiene alta l’attenzione.
Il libro parte con un elemento che torna sempre nell’antologia dell’autore: la musica, che lui aveva definito fondamentale per ogni momento della sua vita. Tutti i capitoli iniziano con qualche verso di canzoni in apertura: se avessi avuto occasione di intervistarlo anche questa volta, gli avrei sicuramente chiesto con quale criterio ha abbinato canzone/personaggio.

Con “La politica è una cosa seria” Andrea Scanzi torna a parlare di una materia che gli sta molto a cuore e che, con leggerezza, rende fruibile a tutti.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?