La figlia dei ricordi – Sarah McCoy

Titolo: La figlia dei ricordi
Autore: Sarah McCoy
Editore: Nord
Titolo originale: The Baker’s Daughter
Traduttore: Claudia Lionetti
Numero di pagine: 456
Anno di pubblicazione: gennaio 2013
Prezzo: 17,60€ 

Si avvicina Natale e la giornalista Reba ha solo pochi giorni per consegnare un articolo che descriva come si festeggiano le festività di fine anno all’estero. Ha già trovato un ottimo punto di partenza: la pasticceria-panetteria tedesca di Elsie Meriwether, poco lontano da casa sua a El Paso, Texas.

Peccato che la proprietaria non sembri intenzionata a rispondere alle sue telefonate, rendendo più difficile un compito che Reba non ama e che riporta alla sua mente schegge di ricordi dolorosi legati alla sua famiglia. Decisa a concludere il prima possibile il pezzo, Reba varca la soglia della Bäckerei e viene avvolta dal profumo di pagnotte lievitate e di glassa al miele.

L’incontro tra Reba e Elsie sarà molto più di un’intervista: tra un delizioso Lebhuchen a forma di cuore e i fragranti brötchen appena sfornati, Reba si lascia conquistare dalla personalità di Elsie e dai ricordi che dopo una iniziale diffidenza affiorano alla sua mente, lasciando che fantasmi che prendono corpo da quelle parole vengano affrontati e finalmente sconfitti.

Il racconto non può essere più diverso da come Reba si era immaginata: nessun dolce ricordo legato alla neve o alle calde emozioni di un Natale festeggiato in famiglia, ma la crudezza della guerra che si fa largo anche nei legami più profondi  e scava solchi profondi nel cuore di ciascuno:  “una realtà dolceamara, condivisa al di là delle differenze culturali e generazionali: Babbo Natale e le sue renne non sempre arrivano, e la guerra si portava via anche la speranza che vi riuscissero.” (p. 216)

Poco alla volta le parole e i dolci di Elsie riempiono non solo lo stomaco ma anche il cuore di Reba, che vince ogni paura e ogni parola non detta affrontando i dolori del proprio passato e accettando sé stessa senza finzioni e senza voler sembrare diversa: un atteggiamento che le impedisce di essere felice e l’ha allontanata sempre di più dalla strada che il suo cuore vuole percorrere.

Lasciando fluire alle labbra i propri ricordi, Elsie trova la pace che il suo cuore ha sempre cercato, a partire dalla notte in cui i suoi occhi si sono riflessi in quelli limpidi e impauriti di un ragazzino ebreo per salvare il quale Elsie accetta di mettere in pericolo non solo la propria vita, ma anche quella dei suoi cari e l’esistenza della Bäckerei stessa.

Le due donne scopriranno e impareranno ad accettare che “…Bisogna smettere di aver paura delle ombre, capire che il mondo non è bianco o nero, bensì grigio. Che c’è la luce e c’è il buio. Non esiste l’una senza l’altro.” (p. 244)

“La figlia dei ricordi” è un romanzo incredibilmente coinvolgente, che affascina e rapisce con le storie, le parole e i profumi che permeano ogni pagina. Profumi che ciascuno di noi può ricreare nella propria cucina grazie alle ricette della pasticceria di Elsie riportate in fondo al volume.

Un libro che sarebbe bello trovare sotto l’albero, anche ora che le feste sono finite: ma ogni giorno è un buon giorno per regalare o regalarsi un libro, soprattutto se meraviglioso come questo.

 Acquistalo scontato su IBS.it, disponibile anche in ebook!

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?