Polvere di sabbia – Francesco Di Giorno

Titolo: Polvere di sabbia
Autore: Francesco Di Giorno
Data di pubbl.: 2023
Casa Editrice: Evoè
Genere: Romanzo
Pagine: 122
Prezzo: 15 €

Non possono avere un figlio, eppure lo vogliono, senza non riuscirebbero a sentirsi completi. Sara e Renato faranno di tutto per diventare genitori, senza pensare al dopo, ai rimorsi. Tino invece è un bullo di provincia che, per vincere la sfida con la sua insicurezza, diventa un criminale, un boss senza scrupoli. Su di loro, compresi gli altri personaggi di questo romanzo, aleggia una domanda: è tutto lecito quando bisogna raggiungere la propria felicità?

Il romanzo di Francesco Di Giorno è una storia di colpi atroci che vengono somministrati al lettore attraverso un linguaggio delicato. È una forma atipica, ma vincente quella usata dall’autore di origine calabrese, in cui si avverte la necessità di raccontare accarezzando. È una parola intima, soffice, quella che delinea la crudeltà dei personaggi del libro, come se volesse svelare la parte in ombra dei loro cuori.
Dietro la brutalità di Tino vi è un dolore complesso, profondo, che non lo rende migliore, ma lo rende vendicativo. Nella necessità di avere un figlio di Sara e Renato c’è un egoismo adolescenziale, un istinto di sopravvivenza che fa fuoriuscire l’intima natura dell’uomo. La penna di Di Giorno è delicata, corre via senza giudicare, a lei piace mostrare, raccontare tutto come se fosse una favola, anzi qualcosa di assurdo.
Assurda è infatti la crudeltà, visto che ogni vita si disperde come polvere di sabbia nel tempo e nello spazio. Cosa rimane d’ogni esistenza? Nulla di particolare. A cosa serve affaccendarsi per il male?
Di Giorno ambienta tutto in un paese di provincia, lui che è nato sul Tirreno cosentino, nella Calabria dei silenziosi mea culpa, dipinge quel male sottile che si usa anche come mezzo di riscatto, oserei dire come arma di una atavica lotta di classe che contrappone indolenza e supponenza. Non c’è solo Tino, ma anche personaggi che come lui amano l’omertà e la connivenza, affinché tutto resti immutato e controllabile. Così, il male appare quasi come una fatalità, un demone che non si sconfigge ma si accetta, di cui ci si fa carico senza prevenirlo. E anche Sara e Renato, nonostante provengano da Milano, trovano in questo borgo del Sud il luogo ideale per portare a termine il loro piano.
Sorge qui una contraddizione, proprio loro che vogliono un figlio, quindi la vita, cercano tutto ciò nel luogo in cui la vita è solo una merce, un mezzo aleatorio da sfruttare e ingannare. Anche su questo elemento, Francesco Di Giorno ci chiama a una profonda riflessione.
0
Martino Ciano

Classe 1982, vive a Tortora, comune della provincia di Cosenza. Promesso ragioniere, lascia la partita doppia per la letteratura, la poesia, la musica e il giornalismo. Si laurea in Scienze Storiche all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è corrispondente per l’emettente televisiva Rete 3 Digiesse. Nel 2011, l’incontro con Gli amanti dei libri, per cui cura la rubrica Amabili letture. Collabora anche con le riviste letterarie Euterpe, Satisfiction e Zona di Disagio di Nicola Vacca. Ama scrivere racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su siti e riviste on-line. Tra questi, La logica del difetto è nel catalogo dalla Bla - Bookmark Literary Agency di Paolo Melissi. La sua pagina personale facebook è Dispersioni 82. AMABILI LETTURE: I libri che mi piacciono, i classici che mi hanno formato, il profumo delle parole che mi hanno riempito l’anima. Sono un lettore anarchico, che si sposta da un genere all’altro con il solo obiettivo di saziare le mie curiosità. Voglio condividere con voi le mie impressioni sulle opere che mi hanno reso un divoratore di parole. In questo spazio verrà data voce agli esordienti, agli autori dimenticati, ai poeti, ai sognatori, agli irregolari. La letteratura è arte e scrivere d’arte è il mestiere più bello del mondo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi