Novità in uscita dal 23 al 30 giugno

Romanzi

  

Sono passati due anni da quando Riley Brown, col cuore ridotto in mille pezzi, si è trasferita sull’isola di Sugarberry, per dimenticare il suo ex fidanzato e iniziare una nuova vita. Adesso vive col fedele cane Brutus e lavora come agente immobiliare, un’attività che le permette di avere deltempo liberoda dedicare alla sua grande passione: la fotografia, in particolare di cibo e dolci. Ed è grazie a questo hobby che ha conosciuto Leilani, la proprietaria della pasticceria specializzata in fantastici cupcake, entrando così a far parte del «cupcake club», un gruppo di persone simpatiche e disponibili che condividono l’amore per quegli irresistibili dolcetti. Tutto bene, dunque, se non fosse che, a essere sinceri, lei vorrebbe decorare la sua esistenza con un tocco di soffice glassa, magari alla vaniglia… Ed è il famoso – e terribilmente affascinante – scrittore Quinn Brannigan l’ingrediente magico che aspettava. In cerca di un luogo tranquillo dove scrivere il suo nuovo romanzo, Quinn si è ricordato dell’incantevole Sugarberry, l’isola in cui ha passato le più belle estati della sua infanzia, e ha affittato una casa sulla spiaggia grazie all’aiuto di Riley. E quella donna lo ha subito colpito, non solo per la sua bellezza: per quanto provi a concentrarsi sul lavoro, lui non riesce proprio a togliersela dalla testa. E il destino – con lo zampino dei membri del «cupcake club» – ha in serbo un programma speciale per loro due, fatto di amore, passione e… tanta, dolcissima glassa.

 

“Un bacio alla vaniglia” di Donna Kauffman. Dal 27 giugno in libreria. Tre60 editore.

 

 

  

Saggi

 

Quale sarebbe oggi la percentuale di italiani disposti a parlare di Berlusconi in termini di bilancio politico o comunque con un giudizio soppesato, rispetto a quelli invidiabilmente sicuri del proprio amore o del proprio odio totale nei confronti del Cavaliere? Di sicuro, una minoranza. In questo corrosivo e originalissimo pamphlet, l’autore – noto psichiatra romano – ci guida nei meandri di un fenomeno unico nel suo genere.

 

“Nemico assoluto” di Giuseppe Magnarapa. Dal 27 giugno in libreria. Bietti editore.

 

 

 

Gialli, thriller e noir

 

In un parco alla periferia di Amburgo viene ritrovato il cadavere di una donna brutalmente assassinata e con la schiena scuoiata. Contemporaneamente una studentessa riceve per posta un messaggio inquietante, scritto su brandelli di pelle umana. La polizia interroga uno scrittore di thriller, Christoph Jahn, che nel suo ultimo libro parla di un serial killer che uccide le donne per scrivere sulla loro pelle. Ma Jahn indirizza i sospetti su un suo fan psicopatico che nel passato aveva cercato di mettere in atto la trama di un suo libro e che non era mai stato scoperto. L’oscura vicenda sembra ripetersi in un susseguirsi inarrestabile di colpi di scena. Trama di sangue trascina il lettore in un vortice di suspense e nei meandri più oscuri dell’animo umano.

 

“Trama di sangue” di Arno Strobel. Dal 27 giugno in libreria. Corbaccio editore.

 

 

 

Varia

 

La guida unisce la descrizione dell’Alta Via delle Alpi Biellesi a quella di 52 itinerari suddivisi tra le valli Elvo, Oropa, Cervo e Sessera. La prima parte è dedicata all’Alta Via, panoramico e remunerativo trekking parzialmente alpinistico delle durata di 5 giorni (o suddiviso in 5 tappe) che percorre il cerchio di montagne sovrastanti la città di Biella ed è in grado di soddisfare le esigenze degli escursionisti più esperti ed allenati. Seguono i 52 itinerari divisi per valli, molto vari per difficoltà, tempi di percorrenza e dislivelli: alcuni sono piuttosto semplici, si svolgono a bassa quota e possono essere percorsi praticamente tutto l’anno (anche in inverno con le ciaspole), altri sono un po’ più impegnativi e riservati alla bella stagione. Diversi itinerari, inoltre, raggiungono colli dove transita l’Alta Via e permettono collegamenti con le cime descritte nella prima parte della guida.

 

“Passeggiate sulle montagne del biellese” di Corrado Martiner Testa. Dal 27 giugno in libreria. Instarlibri edizore.

 

 

La Loira e il suo paesaggio attirano da sempre molti turisti sia francesi sia stranieri, tra cui moltissimi italiani che scelgono la valle come meta delle loro vacanze. La guida vi invita a un viaggio unico tra i castelli e i giardini, tra le isole e i vigneti, seguendo un fiume leggendario. Orleans, il castello reale di Blois, i manieri di Chaumont, Amboise e Chenonceau, le case a graticcio di Tours, i giardini di Villandry sono solo alcuni dei luoghi descritti nel libro. Il volume si propone come strumento ideale per chi ha intenzione di percorrere tutta la pista ciclabile della Loira o semplicemente brevi tratti di questo affascinante percorso. Oltre all’itinerario dettagliato (compreso di varianti per raggiungere località appena distanti dalla ciclabile) il libro fornisce numerose informazioni turistiche (musei, aree di interesse naturalistico, storico, le cantine e i mercati presenti in zona ecc.) e pratiche come ad esempio l’elenco dei campeggi, gli alberghi, le ciclofficine a portata di mano. Per chi avesse intenzione di viaggiare in autonomia in sella alla propria due ruote a ogni tappa troverà indicazioni su come raggiungere la stazione ferroviaria più vicina al percorso. La ciclabile della Loira, la più lunga della Francia, appartiene al progetto EuroVelo 6,2400 kmdall’Atlantico al Mar Nero lungo i fiumi più belli d’Europa.

 

“Loira in bicicletta” di Rossella Daolio. Dal 27 gugno in libreria. Ediciclo editore.

 

 

Don Cristiano Mauri è un prete di provincia. Vive e lavora a stretto contatto con la gente e ha deciso di raccogliere tutto in questo libro: i suoi incontri con i fedeli, le chiacchiere tra un caffè e l’altro, le omelie, orali e via Twitter, in pratica, come dice lui, “quel che mi attraversa e mi lavora”. Nella Bottega del vasaio (nome del suo seguitissimo blog), don Cristiano non si limita a proporre esperienze e opinioni ma anche a misurare la sua voce con quella degli altri. Predilige il dialogo e ama interrogarsi con libertà e coscienza critica anche circa le posizioni più discusse della Chiesa, provocando alla riflessione e al confronto. Nelle sue parole e nel suo modo di vivere la fede non si tira indietro quando c’è da evidenziare le ambiguità, le mediocrità, i compromessi della Chiesa, locale o universale che sia, nelle occasioni in cui questa si allontana dal Vangelo e dai veri bisogni della gente. Nelle pagine di questo libro ci sono umiltà, amore, comprensione, a tratti disappunto. Ma ci sono anche Bruce Springsteen, Giorgio Gaber, Jovanotti e gli U2. Con un linguaggio vivace e ricco di ironia, don Cristiano riporta in primo piano le parole del Vangelo, spostando l’attenzione sui valori universali dell’uomo. Un libro di grande attualità che si inserisce con entusiasmo nel dialogo vivo e intenso che sta vivendo la Chiesa.

 

“La bottega del vasaio” di don Cristiano Mauri. Dal 27 giugno in libreria. Add editore.

 

 

Éric Cantona ha smesso di giocare a calcio una prima volta a ventiquattro anni, poi una seconda a trenta. Ha preso a calci e pugni un tifoso del Crystal Palace nel gennaio del 1995 ed è stato squalificato per otto mesi. Ha scagliato il pallone su un arbitro che gli aveva fischiato un fallo contro nel1991. Hagettato a terra la maglia dell’Olympique Marsiglia durante un’amichevole di beneficenza. Ha dato del sac à merde ad Henri Michel, allenatore della nazionale francese, nel 1988. Nel 2005 è stato eletto miglior giocatore della storia del campionato inglese. Éric Cantona è una persona estremamente irritabile. Éric Cantona ha vinto cinque campionati su sei giocati in Inghilterra. Ha vinto due campionati francesi di cui non gliene è fregato niente con l’Olympique Marsiglia. Con la maglia della Francia ha vinto un Europeo Under-21 da capocannoniere ma non è stato convocato per l’Europeo del 1996. Con la maglia della Francia ha vinto la Coppa del mondo di beach soccer nel 2005, da allenatore- giocatore. Éric Cantona è imprevedibile. Éric Cantona ha recitato in una ventina di film e molte pubblicità. Ha fatto un film con Ken Loach. È il direttore sportivo dei New York Cosmos. Dipinge e colleziona quadri da quando ha vent’anni. Ha pubblicato libri di fotografie in bianco e nero. Nel2010 haprovato a far crollare il sistema bancario invitando tutti a ritirare i propri risparmi il 7 dicembre. Éric Cantona è una persona estremamente sensibile.

 

“Cantona come è diventato leggenda” di Daniele Manusia. Dal 27 giugno in libreria. Add editore.

 

 

Con questo ricettario il barbecue cruelty-free non avrà più segreti: le tecniche, l’attrezzatura e gli utensili indispensabili, gli ingredienti e le cotture, i trucchi per un successo garantito. Tutte le ricette sono corredate da coloratissime foto. Non solo verdure, ma tapas, insalate, primi, piatti unici e dolci rustici cotti alla griglia. Un libro etico e gustoso, inserito nella lista di VegNews dei 10 libri di cucina veg da avere assolutamente! La cucina alla griglia è, per antonomasia, una cucina carnea, in cui i prodotti animali sono ritenuti necessari e insostituibili. Il gourmet vegano John Schlimm non si è lasciato scoraggiare e ha saputo adattare, ricreandole, le più classiche ricette alla fiamma, tipicamente americane, e le suggestioni gastronomiche da tutto il mondo. Un’ampia sezione teorica illustra le principali tecniche di barbecue, gli utensili indispensabili, le modalità di cottura, le precauzioni da prendere e i trucchi per un barbecue di successo; a seguire, 125 ricette succulente, 100% cruelty-free. Dalle sfiziose insalate a base di verdure fresche, alle tapas dalle farciture più disparate; dai satay indonesiani, ai veggie burger messicani a base di seitan, tofu e tempeh; dai dessert più golosi, ai cocktail (alcolici e no) per ogni occasione.

 

“Grigliate Vegan style” di John Schlimm. Dal 27 giugno in libreria. Sonda editore.

 

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?