Di che amore sei? – Antonio Mancinelli e Stefano Vighi

Autore: Antonio Mancinelli e Stefano Vighi

Titolo: Di che amore sei?

Genere: Biografia

Editore: Sperling&Kupfer

Anno di pubblicazione: 2013

Numero di pagine: 284

Prezzo: 16,00 euro

“La meravigliosa storia del cielo inizia qui, nell’Ariete. Ma vi siete mai chiesti perché ogni oroscopo (e anche il libro che avete tra le mani) cominci parlando proprio di questo segno? Nell’antichità, quando nacque l’astrologia, le stagioni avevano davvero grande importanza e il tempo dell’Ariete coincideva con l’equinozio di primavera, momento nel quale il mondo si spogliava dal letargo invernale, dando il via a un nuovo ciclo della natura, dunque una sorta di rinascita materiale densa di significati e di valenze”(pag.14).

Ho deciso di partire con una citazione perché mi sarebbe risultato molto difficile introdurre in altro modo questo libro così insolito, nelle cui pagine si danno il cambio i dodici segni dello zodiaco, abbinati ad altrettante donne che hanno fatto la storia della nostra modernità. Dalla coraggiosa “leonessa” Madonna, alla timida Gemelli Marilyn, il giornalista  e scrittore Mancinelli ripercorre degli episodi specifici delle vite di queste lady, mentre l’astrologo Vighi ne commenta le azioni basandosi sulla posizione degli astri.

Libro senza dubbio interessante che mostra come anche l’astrologia, se ben studiata, può avere un effettivo riscontro nella vita reale, tuttavia pecca a volte di eccessiva staticità. Se gli episodi narrati sono sempre molto curiosi ed esplicativi del carattere delle donne prese in esame, la parte legata alle stelle tende ad essere un po’troppo dettagliata e precisa, allontanandosi dalle protagoniste che, in realtà, sono ciò che più attira il lettore.

Scritto da due ottimi professionisti nei rispettivi campi, Di che amore sei ? resta un libro che si fa leggere senza problemi, catturando anche gli scettici, che ritengono le stelle qualcosa di troppo lontano per poter effettivamente influire sulle nostre vite. Non meno interessante è la scelta degli episodi presi in esame: non vediamo una Audrey al culmine della carriera, ma una signora cinquantenne che si gode i figli in una villa svizzera; non una Mina spigliata e allegra, ma una donna determinata pronta a rinunciare alla carriera per amore del bambino che porta in grembo; non una Madonna al centro delle scene in abiti succinti, ma una sposa ansiosa di convolare a nozze.

Donne vicine alle loro lettrici, insomma, che vivono la loro vita di tutti i giorni e che sembrano ancora più a portata di mano grazie all’analisi dei segni zodiacali in cui ognuna di noi, volente o nolente, è costretta a ritrovarsi almeno un poco.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?