Annunciata nuova partnership tra “Newton Compton” e la londinese “Head of Zeus”

ImmagineL’editoria italiana incontra il mercato inglese e, con un volo strategico, atterra a Londra: la Newton Compton ha annunciato la nuova partnership con la casa editrice londinese Head of Zeus, che concentra le sue pubblicazioni nel formato digitale. L’accordo consentirà la traduzione in lingua inglese delle opere appartenenti al catalogo Newton Compton: tra i primi ad essere tradotti compariranno i nomi di autori quali Anna Premoli, che nel 2012 con “Ti prego lasciati odiare” ha esordito e venduto cinquecentomila copie, Sara Tessa con “L’uragano di un batter d’ali” e diversi titoli di Andrea Frediani, scrittore di romanzi storici da 1 milione di copie.
Una mossa che non stupisce se si considera l’attenzione che la casa editrice italiana ha riservato al digitale negli ultimi anni. Per ampliare il proprio mercato, dal 2016 i libri saranno venduti in formato ebook, print, on demand e audio.
Ha commentato così Raffaello Avanzini, presidente Newton Compton, questa nuova scelta strategica: “La nostra casa editrice ha creduto dall’inizio nelle potenzialità dei libri digitali e ha conquistato, negli anni, un ruolo di primo piano nell’ambito degli ebook. I romanzi che verranno tradotti appartengono alla collana Originals e sono, in effetti, i più venduti in digitale”.
Fiducioso e ottimista sembra anche Nicolas Cheetham, responsabile del digitale per la Head ok Zeus: “Non vediamo l’ora di lavorare con Newton Compton per portare i loro autori bestseller a una leadership globale nel settore degli ebook. Un buon libro è un buon libro a prescindere dalla lingua”.

1

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?