60 milioni di euro per gli editori francesi: ecco l’accordo tra Google e il governo

Il direttore esecutivo di Google Eric Schmidt e il presidente Francois Hollande

Da mesi il governo francese pensava di imporre a Google una nuova tassa per l’indicizzazione dei contenuti di siti informativi, in particolare quelli di Google News. Alla fine il motore di ricerca ha ceduto e ha promesso un fondo di 60 milioni di euro a disposizione degli editori francesi per il loro passaggio al digitale e per sviluppare i loro siti. La notizia dell’accordo è stata diffusa dallo stesso François Holland tramite il suo account twitter “La Francia è orgogliosa di aver raggiunto un’intesa con Google, la prima del genere nel mondo”. Il braccio di ferro tra le due parti ormai durava da due mesi e il colosso del web aveva addirittura minacciato di non indirizzare più i suoi utenti verso i siti dei media francesi; ma  Eric Schmidt, presidente del gruppo Google alla fine ha dichiarato “è molto meglio aver trovato un accordo con gli editori, che aver fatto ricorso a una legge”, considerando inoltre che questo finanziamento aiuterà ad avere “una stampa libera e indipendente”. Google metterà anche a disposizione tecnici e ingegneri per la realizzazione dei progetti più innovativi e che provengono da media al 100% di taglio giornalistico. Sicuramente i veri vincitori di questa contesa sono i giornali e i siti del Paese che,  in questa fase di crisi dal punto di vista finanziario, possono contare sia sui 60 milioni concessi da Google, sia  sui contributi pubblici stanziati dallo Stato.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?