Mondadori acquista Rcs Libri

mondazzoli-kD5-U106015789114326hD-700x394@LaStampa.itDopo nove mesi di assiduo corteggiamento, la Mondadori, guidata da Marina Berlusconi, è riuscita a comprarsi per 127,5 milioni di euro tutta la divisione libri del concorrente Rcs, il gruppo che edita il Corriere della Sera.
Sarà il più grande editore di libri in Italia, i cui ricavi, si stima, supereranno i 500 milioni di euro, su un mercato, quello italiano, che nel complesso valeva 1,2 miliardi nel 2014. Con questa operazione la “super Mondadori” si ritroverà ad avere il 35% del mercato dei libri trade (comprati in libreria o sul web) e circa il 25% del settore scolastico. Nel week end c’è stata la firma con cui Mondadori (che già in pancia ha Einaudi, Piemme, Sperling & Kupfer, Frassinelli ed Electa) si porterà a casa una serie di marchi prestigiosi: oltre a Rizzoli e Rizzoli International Publications, Rcs possiede le case Bompiani, Marsilio, Fabbri, Bur, Sonzogno, Etas e tutta la divisione education. A questi si aggiunge un portfolio d’autori di tutto rispetto, come Umberto Eco, Andrea de Carlo e Michel Houllebecq. Resta fuori il 58% di Adelphi Edizioni che Rcs cederà al socio Roberto Calasso. In base all’accordo, Corriere e Gazzetta dello sport continueranno ad esercitare attività editoriale sui libri collaterali. L’ultimo ostacolo perché la fusione – che il mercato ha già definito come “Mondazzoli” – sia a tutti gli effetti definitiva, si chiama Antitrust. L’Autorità garante per la concorrenza dovrà ora dire se il mettere insieme due dei principali campioni del settore libri in Italia non violi in qualche modo le concentrazioni previste dalle leggi.
Il presidente Marina Berlusconi ha dichiarato: “È un’operazione di cui siamo particolarmente orgogliosi. Un rilevante investimento, da parte di una grande azienda italiana, in un settore nobile e speciale come quello del libro. La Mondadori torna a crescere e compie un passo cruciale verso una sempre maggiore solidità. Ma quello annunciato è anche un investimento sul futuro del nostro Paese e sulla qualità di questo futuro”.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?