Promettimi che sarai libero – Jorge Molist

Titolo: Promettimi che sarai libero
Autore: Molist Jorge
Data di pubbl.: 2012
Casa Editrice: Longanesi editore
Genere: Romanzo storico
Traduttore: Roberta Bovaia
Pagine: 373
Prezzo: 18.90

“…che tu nasca libero o schiavo, nessuno ti regala la tua libertà: te la devi conquistare giorno dopo giorno, e con la forza delle tue braccia. Un uomo è responsabile della libertà sua e dei suoi familiari…”

Questo l’insegnamento di Ramon al figlio Joan , protagonista del romanzo, e questa idea di libertà è al centro delle sue ultime parole in punto di morte quando strappa al figlio la promessa che è anche  titolo dell’ opera : “ Promettimi che sarai libero”. Da quel momento, da quella limpida mattinata in cui il suo villaggio è attaccato dai corsari, la vita di Joan muterà profondamente: sarà costretto a crescere, a mantenere una promessa e a cercare la madre e la sorella rapite. Viene mandato con il fratello Gabriel a Barcellona presso il convento di Sant’Anna ed  inizia da questo momento la sua “nuova vita” completamente differente da quella che aveva immaginato di condurre. E’ qui che conoscerà l’amore. L’amore per una ragazza e un altro tipo di amore, differente, ma altrettanto forte  e coinvolgente: l’amore per i libri. I libri, importante tematica dell’opera, saranno una grande scoperta per Joan che, inizialmente analfabeta, sarà assunto come garzone in una libreria e il suo maestro, un copista moro, gli insegnarà che: “ In un libro contano tanto l’aspetto quanto il contenuto, e dobbiamo saper godere di entrambi. I libri sono come le persone, hanno un corpo e un’anima. E sono entrambi importanti.”

Nella città catalana il ragazzo inizierà la sua formazione personale costruendo legami significativi con diverse persone che lo aiuteranno nel suo percorso di crescita  e imparerà a dare un significato a sentimenti quali fedeltà, stima, amicizia, appartenenza.

Romanzo  storico e di formazione “ Promettimi che sarai libero” è un’opera affascinante e coinvolgente scritta in un linguaggio semplice e dinamico che  cattura l’attenzione del lettore sin dalle prime pagine. Attorno alla vicenda personale del ragazzo ciò  che,  a mio avviso, maggiormente  spinge a  procedere il più rapidamente possibile nella lettura è l’accurata  descrizione della Spagna di fine ‘400.

L’autore dipinge  un accuratissimo  affresco dell’epoca  e in particolare della città di Barcellona tra le cui vie pare di muoversi assieme a Joan. Così con il ragazzo conosciamo la realtà delle guerre tra bande, il potere delle corporazioni, le lotte dei remensas contro il sovrano e viviamo l’angoscia portata nella città  dallo scatenarsi della repressione del Santo Offizio contro i conversos. Jorge Molist ci offre un romanzo adatto ad un vasto pubblico di lettori, soddisfa infatti  sia coloro che desiderano una lettura di puro intrattenimento, sia coloro che ne  cercano una più impegnativa grazie ai vari temi trattati tutti  sviluppati con cura.

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

  • ferrer

    vorrei sapere se ce un seguito, grazie

Login

Lost your password?