Libri in catene per leggere di più

Da sabato 22 giugno partirà a Spotorno l’iniziativa “Libri incatenati” di Liberodiscrivere, presentata dall’Associazione LE MUSE NOVE. “Libri incatenati®” è un’idea di Antonelllo Cassan architetto, editore di Liberodiscrivere, un network di Comuni italiani per la valorizzazione e promozione della lettura e del territorio, e verrà proposto a tutti i Comuni italiani.

L’iniziativa consiste nell’incatenare i libri a panchine, colonne, belvedere, ambienti di interesse artistico, storico, sociale, e paesaggistico aperti al pubblico, restano disponibili e in libera lettura per passanti, visitatori e turisti; i “Libri incatenati®” così inseriti nel paesaggio potranno essere fotografati e messi in rete, diventando veicolo di promozione del Comune ospitante. L’idea nasce da una pratica che risale al XV secolo, quando il libro era più che mai considerato qualcosa di estremamente prezioso, da rendere disponibile alla lettura ma tutelandolo al tempo stesso.

Il progetto è patrocinato da MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani.

0

Ti potrebbero interessare...

Login