La poesia invade Bologna

La poesia invaderà Bologna: sabato 8 giugno, dalle 10 di mattina 150 autori leggeranno e reciteranno i loro versi, presenteranno riviste e libri in 21 tra scuole, locali, librerie, bar, parchi, circoli Arci, trattorie bolognesi, per farci scoprire che la poesia ci riguarda, ci parla e affronta anche temi civili, beni comuni.

Tutto questo è “Bologna in lettere“, la prima edizione di un festival poetico che, nelle intenzioni degli organizzatori, avrà moltissime altre edizioni. Il festival, autoprodotto con il patrocinio di Comune e Provincia, da una decina di gruppi come Letteratura Necessaria, qudulibri, 100thousand poets for change, associazione ComPari, collettivo Self Poetry e Gruppo 77, vuole portare la poesia a tutti i cittadini, anche ai più scettici nei confronti della letteratura in versi.

Sono 24 gli appuntamenti per scoprire le poesie di moltissimi autori, tra cui Vincenzo Frungillo, Matteo Marchesini, Valerio Grutt, Francesca Del Moro, Francesca Serragnoli, Giancarlo Sissa, Maria Luisa Vezzali, Vincenzo Bagnoli e Daniele Barbieri. Saranno poi organizzati spazi per la presentazione di libri e di riviste letterarie dedicate esclusivamente alla poesia e antologie che trattano anche di temi sociali, come la violenza sulle donne e il lavoro letti attraverso le parole della poesia.

0

Ti potrebbero interessare...

Login