In crescita i titoli italiani venduti all’estero

Continua a crescfieraere la capacità della piccola editoria italiana a vendere titoli all’estero: tra il 2011 e il 2014 si conta un aumento del 96,2%, nonostante i numeri assoluti siano però ancora troppo piccoli.
Da qui la decisione di “Più libri più liberi”, fiera nazionale della piccola e media editoria, di dedicare tre incontri professionali al tema: il 5 dicembre alle 13, presso la Sala Smeraldo del Palacongressi,  “Le opportunità per l’editoria italiana nel mercato USA” sarà il primo incontro  in collaborazione con ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane; il secondo incontro che è previsto per sabato 6 dicembre alle ore 12, presso la Sala Smeraldo, riguarderà gli ‘Elementi operativi per l’internazionalizzazione del business editoriale”, con la collaborazione di ICE e sarà condotto da Paola Pecchioli, Rights manager del Il Mulino, e Ines Aronadio, ICE.
Per la stessa data alle ore 14 è previsto il convegno “Booksinitaly si presenta agli editori”,dove sarà presentato il portale pensato per favorire la presentazione di titoli di grandi editori ai lettori pià piccoli; uno strumento adatto ai piccoli editori che non hanno una struttura adeguata allo scopo e che hanno un numero limitato di titoli da poter proporre alle case editrici straniere. Il portale è stato realizzato dalla Fondazione Alberto e Mondadori, promosso dal Ministero degli affari esteri, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con AIE, con il patrocinio di Expo 2015 e con il sostegno di Regione Lombardia, Comune di Milano e Fondazione Cariplo. A coordinare il terzo incontro saranno Luisa Finocchi, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Mario Giro, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e Alfieri Lorenzon.
0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?