9 Giorni – Gilly MacMillan

Titolo: 9 giorni
Autore: Gilly McMillan
Data di pubbl.: 2015
Casa Editrice: Newton Compton edizioni
Genere: Giallo & Thriller
Traduttore: Anna Leoncino e Sandro Ristori
Pagine: 414
Prezzo: 12,00

I Crimini contro i minori, soprattutto nei casi di rapimento o omicidio, continuano a essere problematici sia come fenomeno sociale, sia sotto profilo giuridico. Questi casi spesso ricevono moltissima attenzione da parte dei media, della comunità e dei tutori della legge e in poco tempo possono arrivare a rappresentare una sfida troppo grande per le risorse della polizia locale” (p. 139)

Il 21 ottobre 2012 Rachel Jenner e suo figlio Ben di 8 anni stanno tranquillamente passeggiando in un parco di Bristol, Regno Unito. Ad una richiesta di Ben di andare a giocare su un’altalena a pochi metri da loro, Rachel acconsente suo malgrado, e lascia il figlio correre verso il parco giochi, perdendolo di vista per un momento. Dopo qualche secondo, arrivata vicino all’altalena, si accorge che di Ben non c’è più traccia. All’inizio sospetta ad un banale scherzo del figlio e sta al gioco, ma dopo pochi minuti l’attesa diventa ansia, poi timore, poi paura ed alla fine terrore. Ben è sparito insieme al suo cane. Passanti, polizia, familiari, amici si uniscono alle ricerche, ma Ben non si trova. Dopo qualche ora qualcuno trova il piccolo cagnolino con una zampa rotta, ma nessuna traccia di Ben. Scende la sera, il freddo, la pioggia. Rachel è terrorizzata e incredula, ma non sospetta nulla di quello che sarà l’inizio di un calvario. Ben viene dichiarato scomparso e la polizia organizza una squadra speciale per le ricerche. Il detective Di Clemo segue le indagini da vicino. “Chi farebbe del male a Ben?” È la domanda che pone più volte a Rachel e al suo ex-marito. Partono gli appelli per TV, internet e giornali, vengono divulgate foto. Bisogna avere più informazioni possibili, informando l’opinione pubblica dell’accaduto. Ma Rachel viene subito catalogata come “pessima madre”, ha perso di vista il figlio e questa storia è solo colpa sua. Viene insultata pubblicamente. La sua vita viene distrutta. La polizia scava a fondo nel suo passato portando alla luce fatti che cambieranno per sempre sua vita, come se la scomparsa di un figlio non sia già abbastanza dolorosa. Rachel in 9 giorni imparerà qualcosa che noi diamo a volte per scontato: non bisogna fidarsi di nessuno.

Le cose non hanno sempre senso, soprattutto quando si deve sopportare una pressione così forte. Nel nostro lavoro vediamo accadere cose incredibili” (p. 199)

Su 9 giorni è stato detto che: LEGGERE QUESTO LIBRO TI CAMBIERÀ LA VITA. Vi assicuro come papà che è vero! Dati alla mano, ogni ora vengono dichiarate scomparse moltissime persone e non so quanti di noi siano veramente pronti ad affrontare tutta la trafila burocratica e mediatica che questo ne comporta. Sentire la polizia che dice di tenere sotto controllo i pedofili della zona e non rimanerne scioccati, non è proprio così banale. Ma tutto questo è solo l’inizio di quello che offre 9 giorni, romanzo intenso, veloce e soprattutto verosimile, capace di farti mettere in discussione tutto, anche le parole del tuo migliore amico.

Non mi fido a lasciarti nostro figlio! Passi tutto il tempo a scrivere messaggi al telefono invece di badare a lui” (p. 217)

 

2

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?