Salvatore Aranzulla a Book to the Future

bttfA Book to the Future oggi ospite in collegamento da Milano Salvatore Aranzulla, il più autorevole e conosciuto divulgatore informatico in Italia con 12 milioni di visite al mese.
Sono due le nuove domande ‘’letterarie’’ che più gli vengono poste, ci dice: quali siano gli strumenti migliori con cui leggere gli ebook e, meno legalmente parlando, da quali fonti possono essere scaricati i migliori gratuitamente.
Negli ultimi anni l’ebook ci fa fare dei passi indietro: quello che viene fuori oggi è un discorso tutto incentrato sul mercato; il libro proposto da Amazon è pubblicizzato per il costo stracciato, non tanto invece per la qualità del libro. Come lettori digitali siamo ad oggi assoggettati alle mode che sono sempre più oggettistiche e incentrate sul mondo dei gadget.
Questi sono gli aspetti più negativi che si sottolineano durante l’incontro dedicato a ‘’Come scegliere gli strumenti digitali per leggere’’. Aspetti negativi che incidono però sulle potenzialità intrinseche che invece i nuovi mezzi della tecnologia odierna ci offrono.
Per tutti gli amanti della narrativa non si può non apprezzare però il Kindle: uno strumento che permette di ricalcare il bianco e nero della carte e dell’inchiostro, senza peso fisico, creando una libreria modellata sul proprio gusto personale, spesso a un minor costo. In più dallo strumento, Amazon ha creato l’applicazione Kindle che rende possibile leggere gli ebook dagli smartphone, utile per esempio per tutta la saggistica culinaria: sfogliare un libro di cucina ricco di ricette direttamente dal proprio cellulare tutto-fare è sicuramente un vantaggio. In più il Kindle, a differenza di tanta tecnologia, ha un costo proporzionato alle sue capacità: prezzo che si aggira tra i 50 e i 70 euro permette la creazione di librerie personali da un costo sicuramente maggiore.
Ma nonostante la vena digitale di Salvatore Aranzulla, è proprio a chiudere la conferenza decretando la superiorità del cartaceo per quanto riguarda l’editoria scolastica: un device tecnologico potrebbe essere fonte di discrimen socio-economico all’interno di una classe di ragazzi.

0

Margot Masci è originaria di Assisi, 21 anni, studentessa di Linguaggi dei Media presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Gli Amanti dei Libri permette di esprimere la mia passione per la lettura, stando al centro delle novità editoriali.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?