Proclamati i 25 semifinalisti del concorso letterario Campiello Giovani

cgSi è chiusa la prima fase della 20° edizione del Campiello Giovani, il concorso letterario promosso dalla Fondazione Il Campiello che si rivolge ai giovani scrittori. La Giuria ha selezionato per questa edizione 25 semifinalisti, scelti tra oltre 300 ragazzi tra i 15 e 22 anni che hanno inviato il loro racconto nel periodo ottobre 2014 – gennaio 2015. I semifinalisti provengono da tutta l’Italia: dieci dal Veneto, quattro dalla Puglia, due dalla Campania, due dalla Toscana, due dalla Sicilia, uno dalla Calabria, uno dall’Emilia Romagna, uno dal Friuli Venezia Giulia, uno dalla Lombardia e uno dal Piemonte. Le prossime fasi del concorso prevedono la selezione di cinque finalisti durante uno spettacolo al Teatro Stabile di Verona il prossimo 17 aprile, condotto da Federico Basso, Gianni Cinelli e Davide Paniate, da Zelig. Tutti i 25 semifinalisti avranno l’opportunità di partecipare all’evento. Il vincitore verrà proclamato come da tradizione da una giuria di letterati durante la cerimonia finale del Premio Campiello, quest’anno in programma sabato 12 settembre al Teatro La Fenice di Venezia. Il Presidente del Comitato di Gestione del Premio Campiello Piero Luxardo parla così del concorso: «Il Campiello Giovani rappresenta un progetto culturale di ampio respiro: è un concorso letterario grazie a cui mettere in risalto il talento, la creatività e la sperimentazione dei giovani scrittori, ma anche un vero e proprio “laboratorio” con finalità didattico-culturali che vive nel corso di tutto l’anno per promuovere tra le giovani generazioni l’importanza della scrittura e della lettura. Negli anni il concorso è molto cresciuto, coinvolgendo ad oggi oltre 8000 studenti di molte regioni d’Italia, una partecipazione che ci gratifica e che evidenzia come il Campiello Giovani sia una vetrina sempre più ambita dagli aspiranti scrittori. Diverse e importanti le collaborazioni attivate dal Premio nel corso delle edizioni: anche quest’anno Eni, azienda da sempre attenta ai talenti emergenti, sarà partner esclusivo del Campiello Giovani, a sottolineare il profilo nazionale del Premio. Inoltre grazie alla collaborazione con il MIUR, da un paio d’anni il vincitore viene inserito nella giuria delle Olimpiadi di Italiano, e il vincitore delle Olimpiadi entra nella Giuria allargata del concorso».

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?