Pierrot Le Fou. Storia del bandito che leggeva Boris Vian e della sua donna – Massimo Novelli

Titolo: Pierrot Le Fou. Storia del bandito che leggeva Boris Vian e della sua donna
Autore: Massimo Novelli
Data di pubbl.: 2020
Casa Editrice: Oltre Edizioni
Pagine: 175
Prezzo: € 16,00

In Francia ai tempi dell’esistenzialismo spadroneggiava un bandito feroce. Il suo nome era Pierre Carrot, conosciuto con il soprannome di Pierrot Le Fou.

Segni particolari: il bandito legge Sputerò sulle vostre tombe di Boris Vian.

Massimo Novelli, scrittore e giornalista torinese, dedica a colui che è stato il bandito più temuto di Francia una biografia avvincente.

Pierrot Le Fou. Storia del bandito che leggeva Boris Vian e della sua donna (Oltre edizioni) si legge come un romanzo avvincente.  La scrittura di Novelli ha un ritmo incalzante. Il libro si avvale di una ricostruzione giornalistica dettagliata. L’autore oltre a raccontare le imprese del bandito che mise sotto sopra la Francia negli anni quaranta riporta  dai giornali dell’epoca articoli di cronaca nera che scendono nei dettagli dell’anima nera del bandito.

L’eccessivo citazionismo giornalistico rende la lettura in alcuni tratti faticosa e dispersiva

Siamo nel noir, leggendo ci sembrerà di essere finiti in uno dei libri di Simenon e poi ci accorgiamo che Pierrot Le Fou è realmente esistito e leggendo Boris Vian non ha mai smentito la sua fama di ribelle incorreggibile

«La vicenda nera di Pierrot Le Fou – scrive nella prefazione Mario Quattrucci – e della sua gente si intreccia con la vicenda europea della guerra, dell’occupazione tedesca della douce France improvvisamente spogliata della sua grandeur, con la storia della sua capitolazione ignominiosa e dei suoi infami (e non solo infami) collabò».

Novelli attraverso il racconto dei fatti criminali, delle storie di sangue, di amori, catture e evasioni ci introduce nelle vicende di un quarantennio cruciale del secolo scorso.

Pierrot Le Fu, il bandito che legge Boris Vian, è il protagonista della cronaca nera della Francia negli anni quaranta. quando esplodeva l’esistenzialismo di Sartre e Juliette Greco.

Un personaggio epico che ha suscitato l’interesse di Jean –Luc Godard.Il regista   a lui dedicò un film (Il bandito delle 11) affidando il ruolo di Pierrot a Jean – Paul Belmondo.

Pierrot Le Fou. Storia del bandito che leggeva Boris Vian e della sua donna è  un libro da leggere. La storia avvincente del bandito più terribile di tutta la Francia.

Una storia che contiene altre storie, soprattutto quelle di un Novecento a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale che è stato un terribile romanzo nero carico di idee assassine.

 

 

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?