Non ho paura del buio – Robert Dugoni

Titolo: Non ho paura del buio
Autore: Dugoni Robert
Data di pubbl.: 2016
Casa Editrice: Amazon Crossing
Genere: giallo, Giallo e thriller, romanzo giallo, thriller
Traduttore: Roberta Marasco
Pagine: 448
Prezzo: 9.99 €

Tracy Crosswhite ha vissuto vent’anni con un dubbio: chi ha davvero ucciso sua sorella Sarah e, soprattutto, che ne è stato del suo corpo? Un uomo è stato condannato per il suo omicidio, ma nessuna delle prove ha mai convinto Tracy, nemmeno la confessione del colpevole. Dopo vent’anni passati ad indagare per conto suo, finalmente, una svolta: un cacciatore ha trovato uno scheletro, sepolto in una zona che fino a poco tempo prima era sommersa d’acqua.

Tracy capisce subito che il corpo è quello della sorella e fa ritorno a casa, insieme al grande carico di prove che, in vent’anni, ha raccolto. Sa per certo che l’assassino di sua sorella è ancora in libertà e, con l’aiuto di Dan, suo amico di infanzia diventato avvocato, vuole provare che il processo è stato una farsa e che il vero colpevole è ancora la fuori.

Dovrà scontrarsi, però, contro tutta Cedar Grove, paese dove lei e sua sorella sono nate e cresciute, che non vuole essere riportato al centro dell’attenzione per un fatto così orribile, non dopo vent’anni in cui tutti hanno cercato di dimenticare (o di negare) quanto successo.

Non ho paura del buio è un romanzo giallo/thriller che si legge tutto d’un fiato: la storia è molto realistica e non possiamo che fare il tifo per Tracy, sempre più convinti ad ogni pagina che voltiamo che lei abbia ragione, che nessuno abbia potuto, o voluto, fare giustizia per la sua povera sorellina.

La storia è piena di colpi di scena, verità taciute e intrighi che ne fanno un ottimo romanzo giallo; le ambientazioni del piccolo paese, in mezzo ai boschi e sommerso, ad un certo punto della storia, da una vera e propria bufera di neve ci catapultano a Cedar Grove, in mezzo alla folla che, dopo vent’anni, non sa più in cosa credere. Decisamente un ottimo romanzo!

1
Sara Papetti

Anna Vivarelli, scrittrice per bambini, ha dichiarato durante una mia intervista: «Nella vita bisogna darsi una chance, non sai mai quando arriverà il libro che ti farà amare la lettura». Per me è stato così: avevo sei anni e accompagnavo mia mamma, una divoratrice di libri, in biblioteca. Ho accettato su suo consiglio “Gastone ha paura dell’acqua” della serie del “Battello a vapore” e da allora non ho mai smesso di leggere e cercare nuovi generi, nuove ispirazioni. Da appassionata di crime, solo legata ai gialli, soprattutto quelli di Camilla Lackberg, ma non rifiuto mai nessun libro, soprattutto se posso leggerlo in compagnia di un buon dolce.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?