La donna dagli occhi d’oro – Enrico Vanzina

Titolo: La donna dagli occhi d'oro
Autore: Enrico Vanzina
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Genere: Giallo & Thriller
Pagine: 187
Prezzo: 9,90

Davanti a me, stecchito in terra nel corridoio, trovai il tizio tarchiato con un buco in fronte dal quale usciva un rivolo di sangue.” Pag.20

Omicidi e suspence tra Roma e Trieste, dove Max Mariani, investigatore privato romano, cerca di risolvere un caso intricato e ambiguo: il suo nuovo cliente e’ stato trovato morto, dopo avergli confessato che la propria madre sta cercando di ucciderlo. E non e’ il solo cadavere con il quale il nostro investigatore deve fare i conti: altri morti sembrano essere collegati allo stesso caso, tanto da spingere Mariani, nonostante sia stato derubato del denaro ricevuto come pagamento, a indagare sul caso. Questa indagine lo portera’ a Trieste, dove restera’ segnato dall’incontro con la madre del suo cliente, della quale finira’ per innamorarsi. Ma la bella Ursula sembra nascondere qualche mistero, tra la sua vita passata e il suo attuale compagno, un malavitoso estremamente pericoloso, dal quale sta cercando di fuggire. Riuscira’ Max a risolvere il caso? E questa storia d’amore avra’ il suo lieto fine?

Non riuscivo a togliermi dalla testa le ultime ore trascorse con Ursula. Provavo un misto di delusione, dopo aver scoperto che era la donna di Brezigar, e allo stesso tempo di dolore, per averla dovuta abbandonare.” Pag.76

Vanzina non si dilunga a descrivere i suoi personaggi. Nemmeno il protagonista. Lascia all’immaginazione del lettore il compito di completare con le immagini i tratti essenziali ma caratteristici con i quali descrive ciascuno di loro. La narrazione e’ veloce ma intensa. Vanzina applica con maestria l’arte della sceneggiatura per creare ambienti, dialoghi, scene.. una storia che leggerete con passione. Un protagonista dai tratti molto ‘umani’: nei suoi vizi, nella sua incapacita’ di attenersi ad un’etica del lavoro, nella sua impotenza di fronte al manifestarsi degli eventi. Personaggi secondari che colorano la storia e che alla fine ne diventano la chiave risaolutrice del mistero. Un libro piacevole nei temi e nella scrittura, consigliato agli amanti del genere.

Il passato si era rifatto vivo, come in quel sequel cinematografico. Adesso non ero piu’ avvocato, ma un detective, eppure i dettagli della trama erano sempre gli stessi. C’era una donna che mi aveva fatto perdere la testa, c’erano degli omicidi irrisolti e c’era soprattutto Giuliani, lo stesso poliziotto, che sospettava della mia nuova fiamma. Allora era stato lui ad avere ragione. E adesso?” Pag. 163

1

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?