Incubatore 2015 – Scrivere per volare Edizioni

a123Si descrive così Federica Bernardini, a capo della casa editrice Scrivere per volare:

Sono costantemente sulle tracce di ciò che fugge “anima senza tregua, “anima inquieta” che insegue il vento, sempre a “rincorrere parola affannate” senza dimenticare quella necessaria predisposizione a farsi avvolgere dalla vita.

Il suo romanzo Le stanze del tempo, edito da Scrivere per Volare, ha vinto il Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli (VII Edizione “Parole e Musica” sezione narrativa edita). Abbiamo avuto il piacere di porle qualche domanda.

Scrivere per volare: a cosa fa riferimento il vostro nome?

La nostra denominazione rispecchia un po’ il dna delle persone che fanno parte di questa casa editrice e di conseguenza di tutto ciò che ne deriva.

Il romanzo da voi edito intitolato “Le stanze del tempo” di Federica Bernardini ha vinto il premio Zingarelli 2014. Come avete vissuto questa vittoria?

E’ stata accolta con molta soddisfazione non c’è dubbio, ma siamo un casa editrice giovane e “sana-mente” affamata, per questo siamo certi che il premio Zingarelli sia il primo di una lunga serie.

Quali tipologie di libro intendete promuovere?

Non poniamo limiti per il momento ai tipi di libri trattati. In questa fase (iniziale) vogliamo più che altro farci guidare dalla fame e sete di qualità e dalla voglia di lasciarci stupire dalle buone idee.

Quali sono le vostre aspettative per la partecipazione all’Incubatore durante il Salone Internazionale del Libro di Torino?

Ci aspettiamo che l’Incubatore faccia effettivamente ciò per cui è stato ideato e cioè che ci aiuti a maturare e ad accrescere la nostra struttura portante.

 

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?