I Mondiali risollevano gli ebook

campoItalia, Olanda, Germania, Regno Unito e Brasile. Sono le mete turistiche più ambite dell’estate? No, secondo una ricerca questi paesi hanno una vera e propria malattia per il calcio che, come tutti sanno,  peggiora durante il periodo dei Mondiali.

Kobo, la nota azienda di ereader e ebook, ha notato che più la “febbre mondiale” sale più i libri che trattano l’argomento vengono venduti:  le vendite settimanali di e-book dedicati al calcio si sono quasi raddoppiate la settimana d’inizio della Coppa del Mondo (+88%), per poi diminuire bruscamente man mano che il gioco si faceva interessante.

Ogni paese il suo: i brasiliani preferiscono i saggi incentrati sulla  critica socio-politica della manifestazione, i tedeschi saggi brevi e gli italiani si sono buttati sull’approfondimento sulla storia della coppa.
Un altro dato interessante che si è riscontrato è  quello che si definisce “effetto eliminazione”. Finché “c’è partita” i tifosi sono entusiasti e sembrano mangiare pane e pallone, ma appena la squadra del cuore viene eliminata con lei se ne va l’euforia iniziale.

La stessa sconfitta viene impartita alle vendite degli ebook, come nel caso del mercato inglese che si è visto forte prima ancora del fischio di inizio subendo poi un brusco calo con l’eliminazione della squadra. Caso leggermente diverso quello italiano che ha visto gli e-book sul calcio vendere due volte di più nelle quattro settimane che hanno preceduto la Coppa del Mondo per poi mantenere, dopo l’eliminazione, vendite bene o male stabili.

I mondiali di calcio giovano non solo al patriottismo nazionale ma anche al mercato editoriale, che non sta passando il migliore dei momenti. Chi l’avrebbe mai detto, gli amanti del pallone sono diventati anche amanti dei libri! 

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?