Crisi delle librerie, alla Feltrinelli arrivano i contratti di solidarietà

In 102 librerie Feltrielli verranno avviati contratti di solidarietà, della durata di un anno, per 1370 dipendenti. Questo secondo quanto diramato da un comunicato della libreria, in cui si spiega che lo scopo è “riportare la produttività e il costo del lavoro a livelli sostenibili rispetto alle contingenze del mercato” e ”superare la difficile fase congiunturale”.
«Il 2012 è stato un anno particolarmente difficile con vendite nette in calo del 5% rispetto al 2011, nonostante l’apertura di nuovi punti vendita. Negli ultimi due anni l’azienda ha registrato una contrazione delle vendite nette dell’11% a parità di punti vendita. E il 2013 si annuncia altrettanto critico. Nonostante ciò Feltrinelli continua a credere nel ruolo insostituibile delle librerie nella diffusione di idee e cultura e prosegue con determinazione il suo piano di investimenti in nuove aperture, innovazione di formato (RED) e trasformazione della rete di vendita».
Lo scorso 24 aprile i rappresentanti del sindacato e quelli dell’azienda avevano stabilito che il contratto di solidarietà era la scelta migliore per raggiungere l’obiettivo di riportare la produttività e il costo del lavoro a livelli sostenibili. Il comunicato conclude: «La Feltrinelli è fiduciosa che l’accordo e l’impegno dei dipendenti consentirà di superare la difficile fase congiunturale e di proseguire il percorso di sviluppo e innovazione gia’ intrapreso da Librerie Feltrinelli».

0

Ti potrebbero interessare...

Login