Comprare un libro diventa flash mob

Quando cultura e passaparola su internet si uniscono, possono nascere interessanti iniziative. In Italia il primo flash mob si è svolto a Roma nel 2003, da allora il ritrovarsi insieme attraverso comunicazioni digitali per svolgere un’azione insolita come ballare in piazza o restare immobili per tre minuti in una stazione affollata ha richiamato molti partecipanti.

L’ONLUS Fondazione Caffeina Cultura ha come scopo principale la diffusione su tutto il nostro territorio di eventi culturali, per accrescere promuovere e diffondere il sapere, il nostro vero petrolio. Per il primo marzo ha indetto appunto un flash mob che ha già attirato più di 50.000 partecipanti, “Compriamo un libro”. Il funzionamento è molto semplice per chiunque voglia aderire. E’ necessario recarsi in una normale libreria a qualsiasi orario del primo marzo e acquistare uno o più libri, andarci abbigliato con un fiocco bianco visibile e postare la foto della copertina del volume comprato sulla pagina dell’evento. Molte librerie hanno accolto con grande piacere la manifestazione, tanto da applicare sconti a chi interverrà al flash mob. Tutti i regolamenti sono presenti sul sito della Fondazione e sulla sua pagina Facebook.

Un modo originale per promuovere la cultura! Non resta che riempire le librerie d’Italia sperando non solo in un giorno su 365 l’anno per capire l’importanza di comprare un libro da leggere.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi