Come scegliere l’ebook reader adatto?

timthumbOrmai tutti conoscono le funzionalità degli ebook reader, ma come si fa a capire quale sia il più adatto alla vostra persona?
Bisogna guardare le caratteristiche che li contraddistinguono: il display, lo store ed i file supportati, la connettività ed alcuni extra presenti solo in alcuni modelli.
Andiamo per ordine. Che differenze ci sono tra i vari Display?
Innanzitutto lo schermo, per quanto riguarda un ebook reader, è probabilmente la parte più importante, anche perché è quello che li differenzia dai tablet. Questi ultimi infatti utilizzano una tecnologia ad LCD, che affatica la vista e rende più difficile la lettura. Gli ereader utilizzano invece la tecnologia e-ink, che cerca di riprodurre nella maniera migliore l’aspetto dell’inchiostro sulla carta. Lo schermo non è retroilluminato, in questo modo c’è bisogno di una luce esterna per poter leggere, come se fosse un libro. Alcuni modelli, come ad esempio il Kobo, hanno superato questa difficoltà introducendo dei piccoli LED lungo il bordo del display, consentendo un’illuminazione soffusa e regolabile.
Un altro aspetto che differenzia uno schermo da un altro è la risoluzione. Si possono trovare modelli che ne hanno una di 150 ppi, già buona, mentre altri arrivano ad averne il doppio, facilitando ulteriormente la lettura. Un’altra caratteristica, ormai comune alla maggior parte degli ebook reader è lo schermo touch.
Quali file supportano e dove si possono trovare i libri?
Lo store è, nella maggior parte, dei casi molto semplice da trovare. In questo caso basta entrare, avere una connessione internet e scaricare il libro prediletto. Il problema alcune volte sorge quando bisogna scegliere che tipo di file scaricare, infatti alcuni modelli non supportano tutti i tipi. I tipi di file più diffusi sono i PDF, i Mobi e gli Epub, ma molto utilizzati sono anche gli audiolibri, i podcast e gli MP3, utilizzabili solo dove è presente un jack per le cuffie.
Come connetterlo ad internet?
La questione connessione e connettività è la più delicata. In assenza di esse infatti non è possibile scaricare libri nuovi, ma solo rileggere quelli già acquisiti. Il problema molte volte sorge su come caricare i file all’interno del dispositivo. Può avvenire in due modi: connettendolo al PC tramite la porta miniUSB oppure scaricando il file direttamente dell’ebook usando la connettività Wi-Fi integrata. La prima opzione permette di scaricare file di tipo diverso e quindi consente al lettore una maggiore scelta. La seconda invece è più immediata ed è comoda da usare quando si è in giro, ma attenzione solo se si è connessi ad una rete Wi.Fi.
Gli extra fanno la differenza?
Naturalmente la risposta è affermativa, almeno nella maggior parte dei casi. La maggior parte della gente infatti predilige un modello che riesce a fare qualcosa in più. Un aspetto importante è la resistenza all’acqua ed alle infiltrazioni visto che molti ereader vengono utilizzati in spiaggia oppure in montagna. Altri extra da considerare sono la durata della batteria e la velocità degli aggiornamenti della pagina. Sul secondo punto ormai sono quasi tutti allo stesso livello, mentre per quanto riguarda la durata della batteria dipende dall’uso personale che se ne fa.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?