Fenomenologia del silenzio – Anna Rita Merico

Titolo: Fenomenologia del silenzio. Poesie 2004 - 2021
Autore: Anna Rita Merico
Casa Editrice: Musicaos editore
Genere: Poesia
Pagine: 334
Prezzo: € 25,00

La poesia che si costruisce nel corso del tempo, le parole che si aggiungono ad altre parole per dare vita a un mosaico esistenziale in cui scrittura e essere si intrecciano indissolubilmente.

Questa è l’operazione che Anna Rita Merico fa in Fenomenologia del silenzio, un libro che raccoglie i testi scritti dalla poetessa tra il 2004 e il 2021.

Un arco poetico di diciassette anni attraverso quattro raccolte che costituiscono un progetto unitario da scoprire.

Già da Segnate pietre, al centro delle riflessioni della sua poesia, Merico non si stanca di indagare lo stretto rapporto che sussiste tra la scrittura e il concetto di essere.

Con la poesia entra nel labirinto delle parole, scava fino al fondo del significato, suggerisce piste di senso, nutre forma e contenuto con una ricerca spirituale in cui non viene mai meno il concetto di essenza del dire.

Anna Rita Merico è sempre «lì / dove / nel profondo del poroso 7/la parola compare e spacca».

La parola e la sua ombra, questo cerca nel suo indagare poetico Anna Rita Merico che chiede alla poesia una vocazione che suggerisca una strada.

Il silenzio è la strada maestra che lei trova nell’urlo delle viscere: così nasce la sua poesia che non tradisce le parole e le ombre.

Fenomenologia del silenzio è un percorso poetico di una donna che si interroga, è il cammino di una poetessa che nella parola cerca un discorso del silenzio.

La poesia è il luogo dove il pensiero alberga. Tutta la poesia di Anna Rita Merico è pensiero poetante e lei la vive, la scrive, ce la propone, se non pensando fino a costruire un labirinto in cui anche «… le mancanti vocali dell’incompiuto alfabeto», incontrano «Il divenire / dentro il quale / si avviene».

La quasi ventennale ricerca poetica di Anna Rita Merico, raccolta in Fenomenologia del silenzio, è l’esperienza letteraria, esistenziale, filosofica di una voce multipla e del suo ricco e suggestivo pensiero che trova sempre nella poesia e nella forza delle parole un ponte per traghettare verso gli altri la prospettiva di un discorso che desidera «mappare fenomenologie / cucire genealogie».

Per Anna Rita Merico la poesia prima di tutto è la parola che continua il suo incessante lavorio di scavo, è pensiero che accoglie pensiero, è vuoto da colmare tra una parola e l’altra.

Fenomenologia del silenzio è prima di tutto un percorso evolutivo di ricerca con tutte le sue questioni aperte della parola.

Diciassette anni di tracce, riscontri e indizi, la summa semantica e morale di parole che soltanto nel giardino della poesia diventano seme fecondo.

Qui troverete le ragioni di una poesia autentica, una parola che cerca i suoi modi molteplici di esprimersi, ma soprattutto avrete modo di scoprire la scrittura di Anna Rita Merico, che scrive versi per donare al mondo nella condivisione una parola che si bea, al sole, pulsando infinita.

 

1

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi