Emanuele Trevi vince il Boccaccio con ‘Qualcosa di scritto’

E’ lo scrittore e critico Emanuele Trevi, con il libro ”Qualcosa di scritto” (Ponte alle Grazie), il vincitore della XXXI edizione del Premio letterario Giovanni Boccaccio, dedicato al grande scrittore medioevale toscano. Lo ha deciso la giuria presieduta da Sergio Zavoli, che ha anche scelto i vincitori delle altre sezioni del riconoscimento: si tratta dello scrittore svedese Lars Gustafsson, che con il libro ”Le bianche braccia della signora Sorgedahl” (Iperborea) conquista il Premio Boccaccio Internazionale (22/esima edizione), e del giornalista Piero Ostellino onorato con il Premio Giornalistico Boccaccio-Montanelli (11/esima edizione). Con lo stesso libro, dedicato a Pier Paolo Pasolini, Trevi ha sfiorato la vittoria al Premio Strega la scorsa settimana.

La cerimonia di premiazione si svolgera’ sabato 8 settembre a partire dalle ore 17, nel Palazzo Pretorio di Certaldo Alto (Firenze), paese natale di Boccaccio. La cerimonia sara’ preceduta la mattina stessa, alle ore 11, da una conferenza stampa, sempre in Palazzo Pretorio, alla presenza dei vincitori e dei giurati.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?