Angry Birds alla conquista delle librerie

Se i ventenni di oggi non si riprenderanno mai dalla nostalgia di videogiochi arcaici come Super Mario o Sonic, quelli di domani avranno la loro dose di ricordi e sospiri grazie ad Angry Birds.

È quasi tautologico dire che il videogioco di Rovio è un fenomeno mondiale, che ha saputo conquistare di giovanissimi (e non solo) e ha invaso smartphone, computer e social network praticamente ovunque. Eppure bisogna dirlo, perché i numeri sono veramente sorprendenti. Grazie ad un sistema che ha alternato periodi in cui si poteva scaricare il gioco gratuitamente a periodi a pagamento, un impianto a metà fra il puzzle logico alla sudoku e gli arcade più minimali e intuitivi, senza dimenticare una caratterizzazione dei personaggi estrema, emotiva e di facile adozione, il gioco ha raggiunto un miliardo di download, 500.000 follower su twitter, 20 milioni di “mi piace” su facebook e 200 milioni di ricorrenze su google. Ma non è tutto: ci sono piazze che hanno visto il gioco diventare “reale” e in Finlandia esiste una “penisola dei divertimenti” con decine di attrazioni a tema.

Adesso Angry Birds arriva anche in libreria, grazie alla casa editrice Magazzini Salani che si è aggiudicata i diritti per tutti i libri col marchio del famoso videogioco. I primi, che arriveranno in libreria questo giovedi, sono due volumi di “Scarabocchi”, in piena tradizione Magazzini Salani: due grandi libri illustrati a metà, con disegni da completare e colorare, con protagonisti Big Red e Big Green. E devo ammettere di essermi messa anch’io, matita alla mano, a completare qualche avventura.

Il catalogo è però ben più vasto e comprende libri sticker, poster, storie a fumetti e anche un impensabile libro di cucina che contiene esclusivamente ricette a base di uova. Perché il libro, giustamente, è curato dagli “avidi maiali”, amanti, ladri e divoratori di questi tesori.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?