>The Summoning. Il richiamo delle ombre – Kelly Armstrong

>

Fazi editore
Prezzo di copertina: 10,00 €
Clohe Saunders è una ragazzina come le altre. Frequenta le superiori come le sue coetanee, una scuola di arte per la precisione; vorrebbe fare cinema, ma non aspira al solito e super gettonato ruolo da attrice, desiderio di ogni adolescente americana; no, lei vorrebbe diventare una sceneggiatrice, addirittura regista. Un giorno, però, questo sogno va in frantumi, come un vaso che cada a terra e si riversa in mille pezzi sul pavimento. Clohe Saunders credeva di essere una ragazzina come tutte le altre, ma non è così. Un bel giorno Clohe, dopo aver per anni dimenticato “gli amici immaginari dello scantinato” di quando era piccina, si ritrova nuovamente faccia a faccia con un fantasma che cerca di mettersi in contatto con lei, di parlarle e di farsi aiutare. Tuttavia le sue reazioni “spropositate” le fanno guadagnare nient’altro che un biglietto di sola andata per Lyle House, una casa-famiglia, una casa per ragazzini disturbati. Inizialmente, pur di uscire e poter tornare a quella che credeva la normalità, è determinata a rigare dritto. Tuttavia quando la sua compagna di stanza sparisce dopo aver ammesso di avere un poltergeist ed altri pazienti sembrano manifestare comportamenti paranormali, Clohe inizia a domandarsi se tutto ciò possa semplicemente essere una coincidenza o se in realtà l’istituto in cui si trova non nasconda qualcos’altro. E’ così che lei e gli altri “ragazzini speciali” di Lyle House decidono di fuggire in cerca di una spiegazione. 
Riusciranno ad evitare di trascorrere la loro esistenza passando da un istituto psichiatrico all’altro? Riusciranno a capire cosa sono in realtà? E come essere padroni dei loro “doni”? 

Scorrevole. Si legge davvero volentieri. 
Aspettiamo impazienti il secondo volume di questa nuova trilogia, Darkest Powers.


Acquistalo su Libreriauniversitaria.it! (clicca qui)
0

Ti potrebbero interessare...

  • Anonymous

    >ho finito ora di leggerlo all'inizio può sembrare noioso e un po "monotono". onestamente non mi piace molto lo stile della scrittrice. Alla fine ti lascia di "stucco" o più che altro sorpresa, con la voglia di comprarti il secondo volume :)

Login

Lost your password?