Roma, a 25 anni dalla morte simposio su Primo Levi

Adnkronos 23 marzo 13.43

Dal 27 al 30 marzo si terra’ a Roma un simposio internazionale in memoria di Primo Levi a venticinque anni dalla morte. Il convegno e’ promosso dal Master internazionale di II livello in didattica della Shoah dell’Universita’ Roma Tre, diretto dal professor David Meghnagi, con la partecipazione dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale ed Europa Ricerca Onlus ed i patrocini del Ministero dell’Istruzione Universita’ e Ricerca, del Comitato di Coordinamento per le Celebrazioni in Ricordo della Shoah della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’Unione delle Comunita’ Ebraiche Italiane.

Il Symposium si articola in quattro giornate e sette sessioni ospitate il 27 e 28 marzo 2012 dalla Casa delle Letterature (Piazza dell’Orologio, 3) e il 29 e 30 marzo 2012 dalla Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri (via Santa Maria in via, 37). Il convegno romano partecipa e in parte anticipa le numerose iniziative che a livello internazionale mondiale indagano il lascito dello scrittore torinese.

Nel corso delle quattro giornate porteranno il loro contributo 31 relatori, studiosi dell’opera di Levi, provenenti da Argentina, Francia, Regno Unito, Repubblica Federale Tedesca, Romania, Israele e Stati Uniti che affronteranno temi quali l’antropologia filosofica di Levi, il rapporto di Primo Levi con le lingue, il contributo di Primo Levi alla elaborazione del lutto tra i sopravvissuti alla dittatura militare in Argentina, la recezione di Primo Levi in Germania e Romania, Stati Uniti, le stilizzazioni dell’amore nella sua opera, il contributo allo sviluppo del sentimento di una cittadinanza condivisa e alla ricerca psicologica, etnologica e filosofica. Tutti gli studiosi stranieri hanno scelto di esprimersi in Italiano in omaggio alla lingua di Primo Levi.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?