L’eterna gioventù – Maurizio Maggiani

Titolo: L'eterna gioventù
Autore: Maurizio Maggiani
Data di pubbl.: 2021
Casa Editrice: Feltrinelli editore
Genere: Narrativa
Pagine: 281
Prezzo: € 18,00

La rivolta, la libertà e l’anarchia sono passioni e temi fondamentali della scrittura e della narrativa di Maurizio Maggiani.

Lo scrittore ligure è egli stesso un libertario convinto, un anarchico che da anni sta scrivendo un ininterrotto romanzo della nazione.

Maurizio Maggiani è prima di tutto uno scrittore politico (come lo era Antonio Tabucchi) e nei suoi romanzi, soprattutto gli ultimi, si pone nei confronti della nostra storia come un testimone civile che si schiera e che non ha mai paura di raccontare la sua versione dei fatti.

Maggiani racconta il nostro paese schierandosi sempre dalla parte della libertà, conquistata, sognata e perduta.

Alla libertà e alla poesia del pensiero libertario e soprattutto ai libertari Maggiani dedica L’eterna gioventù, il suo ultimo romanzo appena pubblicato da Feltrinelli.

Lo scrittore entra nella storia e parte dalla fine dell’Ottocento («Nel fosco fin del secolo morente») per raccontare la storia che arriva fino ai giorni nostri di una famiglia di anarchici e di libertari che con perseveranza ha scelto la rivolta, incurante delle sconfitte ma fiera di credere in tutta coscienza nella libertà, il bene più prezioso da difendere anche a costo della vita.

Garibaldo, la principessa Efisir, Anita la Canarina, Sirio e L’artista. Questi sono alcuni protagonisti della storia di amore e di libertà raccontata da Maggiani.

Sono quelli che lui chiama i perseveranti (che sono i giusti, i retti, gli indomiti, i coraggiosi, che attraversano le epoche sapendo di lottare per la vita e mai per la morte) che con le loro storie erranti incontrano sempre la Storia di cui nessuno ancora ha decretato la fine.

Il pensiero libertario contro lo strapotere del vincitore, la lotta degli apostoli dell’anarchia e del socialismo contro gli usurpatori,

Maggiani ha scritto questa storia mosso da un dovere civile e dalla tragica fine del diciannovesimo secolo fino a un domani, lo scrittore ha raccontato la storia di chi ha combattuto per la libertà sapendo anche di essere sconfitto. Uomini e donne che hanno lottato uniti nella condivisione, perché i legami  non si sciolgono mai e poi mai quando sono legami i libertà.

L’eterna gioventù racconta la grande leggenda degli uomini liberi e le loro vite fiabesche, vite che facevano bene perché erano storie che non finivano mai, e così non c’era mai un’ultima battaglia, e non c’era mai un’ultima vittoria e nemmeno un’ultima sconfitta, per poi chiudere il libro dei sogni e dover andare a cercare qualcos’altro e non poterlo trovare.

Maggiani ci fa incontrare, accanto ai personaggi del suo romanzo d’amore e di libertà, le vite intense dei grandi apostoli del pensiero libertario: Giuseppe Garibaldi, Anita, Antonio Meucci, Carlo Rosselli, Gaetano Bresci e uno straordinario Sandro Pertini,  convinto che nella nostra vita ci sono momenti in cui occorre battersi non solo senza paura ma anche senza speranza.

La rivolta libertaria e suoi appassionati protagonisti in un grande romanzo della nazione, questo è L’eterna gioventù. Un libro anarchico, un libro socialista. Maggiani in queste pagine ci restituisce la trama di un’Italia che non c’è più e si rivolge all’Italia di domani, invitando ognuno di noi a combattere per la libertà, e considerarla sempre l’unica legge che batte nel nostro cuore.

1

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi