L’anatomia della sirena – Simone Delos

Titolo: L'anatomia della sirena
Autore: Simone Delos
Data di pubbl.: 2021
Casa Editrice: Bertoni Editore
Genere: Romanzo
Pagine: 190
Prezzo: 13 €

Due gemelli, un uomo e una donna, fratello e sorella, alimentati dall’odio verso il padre che li ha abbandonati. Lui, Kostantinos, il padre, greco, pittore di successo, ma simile a Crono che divora i suoi figli per paura di essere detronizzato. Loro, i gemelli, Febo e Diana, così simili a due Furie che distribuiscono la vendetta. Ma questa vendetta la infliggono prima di tutto a loro stessi, perché si annullano con le loro pratiche autolesioniste, sia nel corpo che nell’anima.

Così Delos ci fa immergere negli abissi della natura umana, in una storia corale in cui nulla è lasciato al caso. Sullo sfondo quella mitologia greca che si insinua nella storia come elemento trascendentale, attraverso cui il “male” viene “umanizzato” e “animato”.

Ma il male è anche un “dare e avere”, così come il tempo ha la sua ciclicità. Ed ecco allora Kostantinos, arrivato in Italia dalla Grecia per amore, per unirsi a una donna che morirà poco dopo il parto dei gemelli, i quali, a loro volta, innescano un “vizioso circolo” di dolori, menzogne e abbandoni. Nessuno si salverà da questo turbine che coinvolgerà chiunque si avvicinerà a Kostantinos, Febo e Diana. Ognuno sarà gettato in questa folle ricerca della vendetta, diventando preda di un odio che sarà riflesso di dolorosi ricordi ormai radicati nella memoria.

Delos ci dona una scrittura che entra nel vivo con delicatezza, alternando a una prosa aulica e poetica, descrizioni fredde, incolori, anaffettive, con l’intento di mettere in mostra la meccanicità delle azioni di personaggi che si svestono della loro anima, per agire come corpi guidati dall’istintività.

Ma il romanzo di Delos è anche un libro sulla ricerca della propria identità, in quanto ognuno dei personaggi ha bisogno di “ritrovarsi”. Ed ecco il significato del titolo del libro “L’anatomia della sirena”, questo corpo incerto, in parte umano in parte animale, che può vivere in due ambienti diversi, ma senza appartenere né all’uno né all’altro. E proprio in questo modo bisogna interpretare il romanzo dell’autore romano, come un qualcosa che mai si completa, perché si ripete continuamente nella distruzione e nella rigenerazione di se stessi.

Un libro che lascia il segno, perché nel bene e nel male è capace di raccontarci senza troppi giri di parole quella continua ricerca di una paternità, ossia, la propria origine, che sempre diventa sfuggente.

0
Martino Ciano

Classe 1982, vive a Tortora, comune della provincia di Cosenza. Promesso ragioniere, lascia la partita doppia per la letteratura, la poesia, la musica e il giornalismo. Si laurea in Scienze Storiche all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è corrispondente per l’emettente televisiva Rete 3 Digiesse. Nel 2011, l’incontro con Gli amanti dei libri, per cui cura la rubrica Amabili letture. Collabora anche con le riviste letterarie Euterpe, Satisfiction e Zona di Disagio di Nicola Vacca. Ama scrivere racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su siti e riviste on-line. Tra questi, La logica del difetto è nel catalogo dalla Bla - Bookmark Literary Agency di Paolo Melissi. La sua pagina personale facebook è Dispersioni 82. AMABILI LETTURE: I libri che mi piacciono, i classici che mi hanno formato, il profumo delle parole che mi hanno riempito l’anima. Sono un lettore anarchico, che si sposta da un genere all’altro con il solo obiettivo di saziare le mie curiosità. Voglio condividere con voi le mie impressioni sulle opere che mi hanno reso un divoratore di parole. In questo spazio verrà data voce agli esordienti, agli autori dimenticati, ai poeti, ai sognatori, agli irregolari. La letteratura è arte e scrivere d’arte è il mestiere più bello del mondo.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi