La musica segreta dei ricordi – Alyson Richman

Titolo: La misura segreta dei ricordi
Autore: Richman Alyson
Casa Editrice: Piemme editore
Genere: Romanzo
Pagine: 406
Prezzo: 17.50 €

Octavio e Salomé. Samuel e Kaija. Due coppie, apparentemente senza alcun legame; i primi vivono in Cile con tanto di suoceri e famiglia, gli altri si ritrovano in Svezia senza essere svedesi, e senza nessuno al seguito. Ma ad unirli, penserà l’amore.

L’amore paziente e incondizionato di Octavio, fatto di un corteggiamento davvero d’altri tempi, interminabile e determinato, per una donna che non conosce, se non alla vista. L’amore travolgente, che non cancella, ma si aggiunge, alla dolcezza di un amore coniugale che tuttavia sembra diventato affetto. L’ “amore nonostante”, che resiste di fronte alle malattie, alla debilitazione fisica dei personaggi, menomati nel corpo e nell’anima; l’amore di una seconda possibilità.

Ecco il filo conduttore, ma La musica segreta dei ricordi non è solo un romanzo sull’amore. E’ anche, e prima di tutto, un romanzo sociale, in cui due grandi eventi storici del secolo scorso sono affidati al punto di vista di chi tali eventi li ha subiti e non decisi. Giusto affidare i propri figli a famiglie di paesi neutrali in tempo di guerra? Giusto rinunciare ai propri ideali e al proprio orgoglio per garantirsi una vita tranquilla, in un tempo di regime? E di fronte a tanta sofferenza, è giusto soffocare i ricordi per permettere di credere in un presente e in un futuro più felice, rischiando di perdere se stessi?

“In un mondo perfetto, Salomé avrebbe voluto abbracciare suo marito, stringerlo a sé, e sfogarsi a singhiozzi contro la sua spalla. E invece si sentiva paralizzata. Non riusciva nemmeno a piangere. Era tornata, ma non era più quella di prima. Non era più la moglie che Octavio conosceva. Si sentiva una morta vivente: priva di emozioni, incapace di contatto umano” (pag. 278).

Nei momenti in cui la Richman riesce a mescolare queste due caratteristiche in un’unica linea narrativa omogenea, il libro tocca punti davvero alti.

La musica segreta dei ricordi è tuttavia un romanzo intricato che, all’inizio, può apparire di difficile lettura proprio per l’alternarsi di personaggi, flashback e situazioni, necessario ad inquadrare tutti i protagonisti. Anche i loro caratteri, nelle prime pagine, sembrano stereotipati, da Octavio, studente di letteratura che conquista l’amata a suon di poesie, a Salomé, l’amata ricca di buona famiglia, con i genitori chiaramente invisi al loro amore, ma irrimediabilmente incinta. Ma l’ingenuità delle loro descrizioni lascia presto spazio a una psiche ricca e resa ancor più complessa dalla Storia (la seconda guerra mondiale, la dittatura di Pinochet) che li circonda e li pervade, in una sorta di clima che culmina nel finale.

La sofferenza rovesciata addosso ai personaggi è effettivamente tale da far quasi chiudere gli occhi, mentre si legge ciò che hanno passato; ma il lettore resta coinvolto sempre e attivamente, e può scegliere se parteggiare per loro, aiutandoli ad uscire dalle prigioni che si sono costruiti, o consigliar loro di rifugiarsi ancora in se stessi, per sfuggire dalle prigioni che la loro società impone.

 

0

Acquista subito

Sono un viaggiatore, sia con la testa che per davvero. Un vagabondo che sproloquia di chimica aspirando a conoscere tutte le lingue del mondo, per crearsi amici dappertutto e storie da raccontare attorno a un fuoco. Ma in realtà il mio piccolo mondo antico di Bizzarone è il posto piu’ bello del mondo, e la parola che preferisco è quella distesa sulla carta, con la tastiera a far da tramite tra il bailamme nella mia testa e il mondo là fuori. Nella mia stanza troverete di tutto, Hobsbawm e Walt Disney, Calvino e Paolo Villaggio; ogni libro ha qualcosa da dirmi e da insegnarmi, ha voglia di giocare con me e farmi sognare. La fantasia, qualche birra, la mia bici, la mia ragazza e i miei amici: sono il papero disastro piu’ ricco del mondo, come dovremmo sentirci tutti piu’ spesso. Se 5 righe sono troppe ditemi che la accorcio...

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?