Fiera: creatività al servizio dei libri

(foto, www.piulibripiuliberi.it)

Roma, Più Libri Più Liberi, 11/12/2011. Non solo copertine che attirano l’occhio, pile di libri sui banchi e cartelloni per presentare incontri con gli autori e nuove uscite: tra gli stand della fiera della piccola e media editoria al Palazzo dei Congressi dell’Eur che si chiude oggi, in questi giorni abbiamo visto anche idee originali per coinvolgere e catturare l’attenzione del pubblico. Lo stand della Duepunti Edizioni è stato sommerso da una marea di palloncini blu e gli editori per l’occasione hanno indossato maschera e boccaglio: su un telo alle loro spalle la grande scritta “approfondiamo” che rimanda ad una discussione dilagata su twitter alcuni giorni prima dell’inizio della fiera, “è possibile un’editoria sostenibile?”. Simpatico il gioco Makerazzaditalianosei di Around Italiani (presso lo stand della Bevivino Editore) con cui ognuno può scoprire il proprio grado di italianità: basta rispondere a domande sulla propria regione di provenienza (trovandosi così definiti ad esempio “calabresotto”, “tortello” o “gianduiotto”) e cercare di racimolare più punti possibili per arrivare ad essere un “italiano vero”. La casa editrice Monti ha diffuso il regolamento del concorso letterario nazionale per scrittori emergenti intitolato “Il racconto nel cassetto – Premio città di Villaricca” che vede un montepremi totale di 10.000 euro spalmato su diverse sezioni: un’occasione per incentivare la diffusione dell’arte della scrittura. Una sedia con il volto di Peppino Impastato appiccicato allo schienale è stata messa a disposizione dei visitatori stanchi dal girare per i corridoi della fiera dalla casa editrice Beccogiallo, che ha pubblicato una graphic novel proprio sul giovane siciliano considerato un simbolo della lotta alla mafia. Decine di fogli di libri appesi al soffitto (con filo trasparente) hanno fatto da volta allo stand della Intermezzi Editore che punta su scrittori toscani. Sul banco dell’etichetta discografica E lucevan le stelle Records, un grande cuore di legno con raffigurata della partitura musicale. Ancora, molti curiosi allo stand Corraini Edizioni per osservare e prendere in mano libri che si possono scarabocchiare, con illusioni ottiche o con pagine bucate. Ecco come si incrociano il “fare editoria”, il piacere della lettura e l’originalità.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?