Arriva “Codice a Sbarre” Giornate della libera editoria, Murate di Firenze si fa «cittadella del libro»

Murate di Firenze si fa «cittadella del libro» per la prima edizione di “Codice a Sbarre” Giornate della libera editoria: quattro giorni dal 21 al 24 giugno 2013 fino a mezzanotte, dedicate ai lettori e alla lettura di ogni età, con editori, libri, eventi, incontri con gli scrittori, mostre, reading, laboratori e concerti, tutto a ingresso libero. Gli spazi esterni delle Murate – le due piazze, i cortili, i loggiati – e quelli interni – le varie sale del Suc, le antiche celle carcerarie – saranno “occupati” dagli stand degli Editori e “aperti” fino a tarda notte a lettori di ogni età, per quattro giorni di eventi letterari, con collegamenti in diretta sulle frequenze di Controradio. Numerose le realtà coinvolte nell’iniziativa: la manifestazione vede infatti la collaborazione dello Sportello EcoEquo del Comune di Firenze, l’Associazione Libera Informatica grazie a cui sarà presente un internet corner utilizzabile durante la manifestazione, il RKCenter, che ospiterà negli spazi del cortile alcuni appuntamenti dedicati ai temi dei diritti civili. L’idea è quella di una manifestazione interamente dedicata al “pianeta libro” in tutti i suoi aspetti, con la partecipazione di editori, autori, librai, stampatori, rilegatori e illustratori riuniti in una vera e propria cittadella in cui trovare uno spazio di condivisione e confronto. 

Moltissimi gli eventi in programma, alcuni ancora da definire; per ora segnaliamo: un reading musicale tratto dal libro “Le mie migliori barzellette ebraiche” (La Giuntina) che vedrà sul palco delle Murate Daniel Vogelmann con Enrico Fink; Ascanio Celestini, Massimo Carlotto, il finalista al Premio Strega Matteo Marchesini, il regista Mimmo Calopresti, l’ex Soprintendente e Ministro Antonio Paolucci e l’ex parlamentare radicale Gianfranco Spadaccia; letture e storie della Resistenza partigiana in collaborazione con l’Anpi; tre incontri a cura di “Firenze delle Letterature” sulla nuova scena letteraria fiorentina, sulle criticità del sistema editoriale e sull’incontro tra editoria e digitale; un prezioso calendario di laboratori e incontri dedicati ai giovani lettori con gli editori Lapis, Topopittori, Babalibri, Bohem press, Carthusia, Donzelli, Kalandraka, Orecchio Acerbo, Prìncipi e Principi; la sezione dedicata alla compatibilità economica e ambientale a cura dello sportello EcoEquo con editoria di settore e incontri con esperti; Marco Videtta, Andrea Morpurgo, Ugo Cornia, Luciano e Ricciardo Artusi, Pippo Russo, Francesca Zannoner e molti; per approfondire la conoscenza del libro in ogni suo aspetto sono inoltre previsti laboratori di restauro libri antichi e legatoria a cura di Maria Argiero, esperta restauratrice.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?