Albinati si aggiudica il Premio Strega 2016

premio stregaSi é da poco conclusa la 70esima edizione del Premio Strega. Senza sorpresa, perché favorito già nella prima votazione, si é aggiudicato la vittoria Edoardo Albinati con “La scuola cattolica” (Rizzoli).
L’ottantacinque per cento dei votanti ha partecipato alla seconda votazione e si é così espresso:
* La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati voti 143
* L’uomo del futuro (Mondadori) di Eraldo Affinati voti 92
* Se avessero (Garzanti) di Vittorio Sermonti voti 89
* Il cinghiale che uccise Liberty Valance (minimum fax) di Giordano Meacci voti 46
* La femmina nuda (La nave di Teseo) di Elena Stancanelli voti 25
Il romanzo vincitore ricostruisce con dovizia di particolari pezzi della storia e della società italiana degli anni Settanta. Un quartiere residenziale di Roma, una scuola privata, adolescenza, amicizia, sesso, religione e un dei più efferati delitti dell”epoca, Il Delitto del Circeo, consumato da un gruppo di ex-alunni ed ex-compagni dell’autore sono lo spunto per una narrazione potente che ha il coraggio di affrontare i grandi quesiti della vita.
Commossa la dedica di Albinati al poeta e amico Valentino Zeichen, scomparso qualche giorno fa:
“Credo che l’entusiasmo e la fatica di questa vittoria vadano dedicati a una persona cara e nobile, aquila libera che ha protetto e consigliato i miei figli e tutti noi”.
Una maratona di musica, lettura, amarcord della storia del premio ha caratterizzato la cerimonia di premiazione, svoltasi quest’anno presso l’Auditorium del Parco della Musica di Roma e non nella storica cornice del Ninfeo di Villa Giulia, rimpianta, come sottolineato anche dallo scrittore Francesco Piccolo, dai più.
Novità di questa edizione la designazione del Super Strega, riconoscimento, assegnato con una votazione on-line, a un vincitore del Premio Strega.
La scelta é caduta su “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?