A Bologna sbarca aNobii, il sito dei topi da biblioteca

Dal 31 maggio al 2 giugno si terrà a Bologna il sesto raduno nazionale di aNobii, il social network orientato alla lettura e ai libri. Il nome deriva dall’Anobium punctatum, il “tarlo della carta”, che nei paesi anglosassoni corrisponde metaforicamente al nostro termine “topo di biblioteca”.

Creato nel 2006, è attualmente diffuso in 15 lingue diverse e classifica oltre 30 milioni di libri. Gli utenti iscritti possono creare on line la propria libreria virtuale condividendo recensioni, commenti, votazioni, individuando le librerie simili alle proprie per scoprire nuovi libri e nuovi autori, oltre a favorire la nascita di amicizie basate sulla comune passione per la lettura. Si tratta quindi di una grande realtà di cultura e libertà di opinione e di espressione, nella quale è sovrano il giudizio del lettore, al di là degli interessi delle case editrici e della stampa specializzata.

Il programma di quest’anno è fitto di eventi che prevedono incontri con autori (tra cui i famosi giallisti Carlo Lucarelli e Valerio Varesi), conferenze, pesca di libri, cene con delitto e l’opportunità unica di visitare alcuni dei luoghi più belli della città in compagnia di tanti appassionati di lettura. Tra gli sponsor principali c’è LucidaMente, organizzatrice anche del concorso letterario “Asinelli… ma non troppo” (giocato sul nome dalla nota torre bolognese): aperto a partecipanti di tutta Italia, purché iscritti al sito aNobii, per partecipare richiede racconti inediti di massimo 5.000 caratteri, contenenti all’interno una citazione letteraria di un libro realmente esistente. I racconti devono pervenire via mail entro il 18 maggio.

Tutti i dettagli sul regolamento e sul programma della manifestazione sul sito ufficiale http://anobiibologna2013.wordpress.com/.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?