Signorina Regina – Antonio Caron

Autore: Antonio Caron
Titolo: Signorina Regina.
Editore: Fratelli Frilli Editore.
Pagine: 251
Anno pubblicazione: 2012
Prezzo: 9.90 euro

Il colonnello fu debitamente informato su quanto venuto a sapere dal suo “guardone” Pesetti. E come non farlo. Al telefono, Molisani non sembrò neanche tanto sorpreso, al punto che Vitale credette di essersi comportato come quelli che nel detto torinese vogliono insegnare ai gatti come fare ad arrampicarsi.

Il maresciallo del corpo dei carabinieri Sebastiano Vitale pregusta già la sua vita di pensionato. Dopo molti anni di servizio e lunghe indagini finalmente può ritirarsi con l’amata coniuge Marisa in una casetta di campagna e iniziare una vita tranquilla e priva di stress. Un solo ostacolo si frappone tra lui e il suo tanto ambito sogno. Siamo in periodo di crisi e si parla di accorpare non solo comuni e province ma anche distaccamenti dei carabinieri. Ed è quello che sta accadendo al piccolo distretto di Borgo Briantino dove il vecchio maresciallo è andato in pensione e, in attesa che la piccola squadra lì stanziata, composta solo da quattro persone, sia accorpata altrove, occorre che qualcuno sostituisca il maresciallo giusto il tempo che occorre perchè la caserma chiuda per sempre. Vitale, più per mitezza che per senso d’onore, accetta il gravoso incarico tra i commenti pungenti della moglie da cui è costretto a separarsi. Ma appena giunto al piccolo paese al confine con la Svizzera ecco che spunta un caso. Una delle segretarie dell’ufficio comunale, donna famosa in paese per essere fervente attivista umanitaria, viene trovata morta in campo vicino all’ accampamento Rom. Vitale seguito dalla sua piccola ma capacissima squadra, si ritrova a dover risolvere un oscuro caso di omicidio dove nulla è come appare.

“Signorina Regina” è un romanzo di genere poliziesco con alcune sfaccettature che ricordano molto il thriller e in alcuni momenti i due generi si mescolano alla narrazione umoristica creando uno strano effetto di lettura. La narrazione procede non sempre in modo spedito a causa delle continue interferenze e commenti da parte dell’autore, che talvolta smontano molto del pathos che si è venuto a creare. Ci sono dei passaggi in cui la storia e le descrizioni sono riusciti, ma i personaggi sono “piatti”, al punto di diventare abbastanza scontati nelle azioni, nelle parole e nel ruolo che avranno nella vicenda.

Nel complesso regala momenti piacevoli, ma alcuni elementi inseriti potevano anche essere evitati.

 Acquistalo scontato su IBS.it, disponibile anche in ebook!

0
Gabriele Scandolaro

Mi chiamo Gabriele e sono un lettore. Ho iniziato a leggere quando ero molto piccolo, complice una nonna molto speciale che invece delle classiche favole riempiva le mie giornate raccontandomi i capolavori teatrali di Shakespeare e di Manzoni. Erano talmente avvincenti le sue narrazioni che, appena mi è stato possibile, ho iniziato a leggere per conto mio. Ma terminato il mio primo libro ne ho iniziato subito un altro. Poi un altro. Da allora non riesco più a smettere di leggere. Quando non leggo o studio, lavoro come Educatore e suono il violino.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?