Mondadori chiude il bilancio in pareggio

mondadoriMondadori chiude il bilancio del 2014 in pareggio. Non c’è ancora crescita; il 2014 è stato un altro anno critico per l’editoria italiana. Ma rispetto al 2013, anno di grandi difficoltà per Mondadori, in cui il suo Mol (margine operativo lordo) entrò in perdita per 13 milioni di euro, c’è un significativo recupero. Nel 2014 il colosso è riuscito a fare 67 milioni di Mol, ritornando così ai livelli del 2012. Forse merito anche di Ernesto Mauri, amministratore delegato del gruppo a partire dal maggio 2013, che è riuscito a risollevare le sorti della famosa casa editrice italiana.
Per quanto riguarda la possibile acquizione di Rcs Libri da parte di Mondadori, l’amministratore delegato Mondadori ha parlato di riprogettare e ridisegnare il mercato, che in Italia ha perso il 3,8%. In particolare si vorrebbe puntare sui libri: «I libri sono il nostro core business, è la divisione che fa più margini, lì ci dobbiamo rinforzare» e poi, «le aggregazioni sono fondamentali, anche per contrastare il potere delle multinazionali come Amazon». Da recentissimi calcoli, Mondadori insieme Rizzoli avrebbe il 38% del mercato (26% + 12%). Attualmente i libri pesano davvero poco sul bilancio Rcs e hanno una marginalità bassissima: il 6-7% contro il doppio della Mondadori. Inoltre vi è anche il problema del debito di Mondadori, ma secondo alcune indiscrezioni il trend sarebbe in calo.
0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?