Il ragazzo – Annie Ernaux

Titolo: Il ragazzo
Autore: Annie Ernaux
Data di pubbl.: 2022
Casa Editrice: L'Orma editore
Genere: Narrativa
Traduttore: Lorenzo Flabbi
Pagine: 58
Prezzo: € 8,00

Torniamo a leggere Annie Ernaux dopo averla applaudita per assegnazione del Nobel per la letteratura. Sempre pei tipi de L’Orma editore arriva in libreria Il ragazzo, romanzo breve o racconto lungo, sicuramente un altro frammento di memoria che la scrittrice francese ci regala.

Pagine intense in cui una donna racconta la relazione con un ragazzo di trent’anni più giovane.

La narratrice si sofferma sui particolari intimi della storia d’amore che sta vivendo, e tra un incontro e l’altra è sempre la memoria che tiene in esercizio la tensione narrativa che coinvolge i lettori, come accade sempre nella lettura dei romanzi di Annie Ernaux.

«Spesso ho fatto l’amore per obbligarmi a scrivere. Volevo trovare nella fatica, nella derelizione che ne segue, delle ragioni per non aspettare più niente della vita. Speravo che la fine dell’attesa più violenta che ci sia, attesa di godere mi facesse provare la certezza che non esiste piacere superiore a quello della scrittura di un libro».

Ecco nell’incipit l’essenza della missione di Annie, che chiede ancora una volta alle parola di essere testimone della sua condizione di donna, di narratrice e di scrittrice.

Anche con Il ragazzo le scrive/vive un romanzo, l’ennesima incursione nella memoria che questa volta racconta l’impeto e lo scandalo di una passione che coinvolge una donna matura e un giovane.

Annie Ernaux sostiene che si ha bisogno di tempo e di coraggio per osare aprire la memoria quando questa ci procura vergogna. È solo nella finzione dei libri o dei film che si ritrova la memoria in un solo colpo, che il passato risuscita e, miracolosamente, si dispiega.

La grande scrittrice francese ha saputo reinventare l’autobiografia senza mai tradire il legame tra la vita e la scrittura e allo stesso tempo è riuscita a esplorare il baratro tra la sconcertante realtà di ciò che accade nel momento in cui accade e la strana irrealtà che, anni dopo, ammanta ciò che è accaduto.

Annie Ernaux nei suoi libri racconta se stessa.

Ogni storia è un frammento autobiografico di un romanzo di formazione che ci riguarda.

Ancora una volta Annie Ernaux apre la memoria, scrive la vita perché per lei scrivere significa attingere a un serbatoio di ricordi per nutrire la trama di una storia inventata.

Ecco le pagine coinvolgenti de Il ragazzo, in cui la scrittrice osa e apre con coraggio la memoria perché le cose le deve scrivere altrimenti resteranno soltanto vissute.

Un altro romanzo in cui Annie scrive/vive avendo cura del presente nel passato. Scrive per capire e salvare la vita con lo sguardo sempre rivolto alla sua memoria, affinché la sua testimonianza vada oltre il vissuto.

Applaudiamo ancora Annie Ernaux per i suoi libri che ci donano sempre la nostra memoria.

 

 

 

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?

Per continuare a navigare su questo sito, accetta l'informativa sui cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi