Tutto ciò che resta – T.R. Richmond

Titolo: Tutto ciò che resta
Autore: T.R. Richard
Data di pubbl.: 2015
Casa Editrice: Longanesi editore
Genere: thriller psicologico
Traduttore: Mirko Zilahi de Gyurgyokai
Pagine: 387
Prezzo: 16,90

Questo libro è l’indagine o forse meglio la ricostruzione, condotta dal professor universitario Jeremy Cooke , degli ultimi momenti di vita della giovane giornalista inglese Alice Salmon. Il professore, mentre si trovava in sala riunioni, viene a conoscenza della morte di una sua ex studentessa e decide di ricostruire, attraverso la pubblicazione di un romanzo, i fatti e gli elementi che hanno portato alla morte della giovane.

I motivi che spingono questo vecchio professore di antropologia a fingersi detective possono essere tanti, dal bisogno di notorietà dopo una vita da ricercatore di civiltà perdute, dal desiderio di scrivere un libro che lasci un segno oppure semplicemente per semplice curiosità nel cercare di capire cosa si nascondi dietro ad un fatto delittuoso.

Il libro inizia esattamente nel 2001, undici anni prima della morte di Alice, quando la protagonista si descrive per un concorso studentesco. La ragazza, all’epoca quindicenne,  parla di sè come “un’appassionata di musica, un autentico topo di biblioteca” (pag 10) ama stare all’aperto e adora la natura anche se ammette di temere i ragni. Una sognatrice ed un’amante della vita che ha già da giovane le idee chiare fare la giornalista e combattere per le proprie idee. Al termine di questa specie di prologo il libro inizia con i commenti on line sul forun studentesco alla morte della giovane giornalista.

Il romanzo non ha un io narrante, anzi ci sono tanti narratori quanti sono le persone che, a vario modo, sono entrate in contatto con la protagonista. Inoltre la lettura non precede in modo lineare, ma attraverso tanti salti temporali e le fonti, usate dal professore, sono quelle piu moderne che ci possono essere dagli interventi sui social forum, alle brevi frasi degli sms, ai brevi  post su Twitter e Facebook,  alle mail senza contare le lettere e gli articoli dei giornali. Ogni tassello compone un pezzo di un puzzle molto complesso. Ogni personaggio dalla madre, al fidanzato, al bullo della scuola, all’amica del cuore racconta e commenta la vicenda in maniera soggettiva ed a partire sempre dal proprio passato e dai progetti e sogni futuri.

L’interesse dello scrittore non è tanto quella di risolvere un giallo quanto quella di mostrare il lato oscuro dietro ogni persona. Il lavoro d’archivio del professore mostrerà il proprio passato  e quello dei vari personaggi che ruotano attorno a d Alice. Un aspetto che l’autore fa emergere nel libro è il desiderio dell’uomo contemporaneo di commentare ogni singolo fatto sul web da quello più distante a quello più vicino a lui.

L’autore è abile nel mantenere un certo alone di mistero senza eccedere nella descrizione di scene di sesso o di violenza. Il suo merito è quello di cogliere gli aspetti piscologici e saper descrivere le dinamiche sociali di una piccola cittadina con i suoi misteri e segreti.

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?