Editoria digitale, l’Aie al vertice di EditEur

Gli editori italiani arrivano al vertice di EditEur. Paola Mazzucchi di Aie è stata chiamata a presiedere l’organizzazione mondiale che si occupa di standard per l’editoria per i prossimi due anni. Al suo fianco è stato nominato come vice presidente Len Vlahos, executive director della statunitense Book Industry Study Group.

Mazzucchi, 38 anni, segue per Aie il progetto Arrow e lavora dal 2005 sugli standard internazionali, in relazione alle attività di EditEur nell’ambito degli standard per la comunicazione delle informazioni bibliografiche (in particolare con lo standard Onix), per i processi di e-commerce e per l’espressione dei diritti d’autore e dei termini delle licenze. EditEur, che annovera oltre 90 membri in Europa, nord America, Giappone, Cina, Australia e Sudafrica, è l’organizzazione internazionale che dal 1991 si occupa di sviluppare e promuovere gli standard nel settore editoriale, supportando gli operatori del settore (editori, distributori, canali di vendita, biblioteche, società di gestione collettiva dei diritti) nella loro implementazione e utilizzo.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?