Anatomia di un incubo – James Carol

Titolo: Anatomia di un incubo
Autore: Carol James
Casa Editrice: Giunti Editore
Genere: Giallo & Thriller
Traduttore: A. Tissoni
Pagine: 364
Prezzo: 14.90 €

“Aveva parlato con alcune colleghe della donna che avevano trovato in un parco a St Albans. Era stata rapita e tenuta prigioniera per quasi quattro mesi, un’atrocità. Ma quello che la terrorizzava ancora di più era il fatto che le avessero rasato i capelli e l’avessero lobotomizzata. Secondo la polizia si trattava della quarta vittima. Numero Cinque. Le risuonò in mente la voce profonda, raffinata di Adam e quelle due parole le evocarono scenari agghiaccianti”.

Quello che Rachel Morris si trova d’un tratto a vivere non è che l’inizio di un incubo. Insoddisfatta del proprio matrimonio, ha accettato un incontro al buio con un affascinante uomo conosciuto sul web. Quello che Rachel non può sapere è che lui è il Selezionatore, il serial killer che sta terrorizzando Londra e che ha già stroncato la vita di altre quattro donne. Con una precisione e un sadismo chirurgico, il Selezionatore rapisce tortura le proprie vittime un poco alla volta fino a distruggerne la volontà; solo allora se ne libera, dopo aver tolto loro l’ultima cosa che gli rimane: l’anima. Così sono state ritrovate Sara Flight e le precedenti donne, lobotomizzate: attraverso questa tecnica brutale e primitiva il rapitore distrugge la parte del cervello che conteneva la loro personalità lasciandole gusci vuoti e incapaci di alcuna reazione. E ora tutto questo sta per capitare anche a Rachel.

Per sua fortuna sulle tracce del Selezionatore c’è anche Jefferson Winter, geniale investigatore americano, chiamato in Inghilterra dall’amico-ispettore Hatcher per definire il profilo del killer. Dotato di un intuito sopra la norma e di un’intelligenza acuta e sempre in movimento, Jefferson è un ex agente dell’FBI in perenne corsa contro il tempo e in continua fuga dal passato. Al suo fianco, la splendida poliziotta Templeton, costretta a «fargli da baby-sitter» durante il caso e curiosa di scoprire come lavori il miglior profiler d’oltreoceano.

«Mi puoi ripetere qual era il QI di Leonardo [da Vinci]?» «Innanzitutto non te l’ho mai detto, perciò come faccio a ripetertelo?» Templeton inarcò le sopracciglia e mi fissò con il suo sguardo da poliziotta «Duecento venti» dissi. «Ed era più in gamba di te» commentò. «Molto di più» risposi «Ma ricorda: è solo un valore orientativo». Lei sorseggiò il suo drink e mi sorrise al di sopra del bicchiere «È una cosa che ti secca da morire, vero?»

Due protagonisti in perfetta sintonia e il gelido clima di Londra a fare da sfondo alla vicenda, questi gli elementi vincenti di un romanzo capace di calare il lettore nella storia e nei suoi meccanismi, facendolo sentire parte al contempo delle indagini di Winter del terrore di Rachel. Ritmo sostenuto e dialoghi brillanti sostengono questo thriller, dai toni cupi, che scava nelle ossessioni umane per raccontare, senza sconti, la paura di una vittima e la follia del suo carnefice.

 

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?